A2A: politica di sostenibilità e Standard Ethics Rating

A2A ha sottoscritto la prima linea di credito in Italia legata alla politica di sostenibilità del gruppo e allo Standard Ethics Rating.

Standard Ethics Rating A2AIl gruppo A2A ha annunciato di aver sottoscritto una linea di credito sostenibile da 400 milioni di euro, della durata di 5 anni che, per la prima volta in Italia, vede collegati i margini del prestito non solo alle prestazioni ESG (ambientali, sociali e di governance) della società, ma anche al raggiungimento di specifici obiettivi aziendali legati alla decarbonizzazione, all’energia green e all’economia circolare.

La “ESG/KPIs Linked Revolving Credit Facility” include infatti un meccanismo bonus/malus legato a KPI ambientali combinati con il rating annuale ESG di Standard Ethics.

La linea di credito, che per A2A va a sostituire un precedente accordo siglato nel 2013, ha recepito come target ambientali due degli obiettivi che il gruppo ha definito nella propria politica e nel piano di sostenibilità 2018-2022:

in ambito economia circolare il primo obiettivo riguarda l’incremento di recupero della materia da rifiuti trattati negli impianti del gruppo;

il secondo obiettivo, in linea con il processo di decarbonizzazione in cui A2A è già impegnata, si lega alla crescita della quota di energia green prodotta da fonti rinnovabili che sarà venduta nel segmento mass market.

Ai fini della linea di credito, il raggiungimento di questi target consentirà ad A2A di beneficiare di tassi più favorevoli.

Per quanto riguarda invece lo Standard Ethics Rating (SER) A2A è attualmente classificata come “EE-“. Un eventuale upgrade o downgrade nel rating da parte di Standard Ethics influirà sull’aggiustamento del margine a carico del gruppo.