Vini cinesi nel catalogo del piu’ vecchio negozio britannico

Vini cinesi nel catalogo del piu' vecchio negozio britannico  Berry Bros & Rudd, decano dei commercianti in vini e alcolici della Gran Bretagna, ha aperto il proprio catalogo a quattro primizie prodotte in Cina. La casa fondata nel 1698, che conta tra i suoi clienti anche la famiglia reale, fa sapere di essere il primo a farlo in Gran Bretagna. Le quattro primizie, provenienti da ceppi europei, sono un assemblaggio di cabernet sauvignon e merlot, e tre “icewine” (vino da ghiaccio) proposti al costo di 19/65 sterline (22/76 euro). Provengono dal Castello Changyu, la piu’ vecchia azienda vinicola e il piu’ grosso produttore cinese, che si trova nella provincia orientale di Shandong. “Per la prima volta abbiamo dei vini cinesi che reggono il confronto con alcuni dei migliori vini del mondo. E questo ci da’ la percezione del potenziale della Cina”, ha fatto sapere Mark Pardoe, capo-enologo di Berry Bross. Attualmente ottava produttrice mondiale, la Cina dovrebbe avanzare di due posti entro il 2016. Il consumo, che potrebbe passare nel medesimo tempo dal terzo al secondo posto mondiale come valore, e’ piu’ che raddoppiato nel corso degli ultimi cinque anni (dati Vinexpo).

Autore: ADUC – Associazione diritti utenti e consumatori – Aduc.it