Vendite in Europa su tensioni geopolitiche

Sulla scia delle tensioni in Egitto la prima sessione d’ottava, l’ultima del mese di gennaio, vede i listini europei orientati al ribasso anche se indicazioni negative erano già giunte dalla chiusura negativa di Wall Street venerdì scorso. Debole soprattutto il comparto bancario sotto pressione per gli effetti che i disordini, tuttora in atto, potranno avere sulla stabilità dell’intero sistema finanziario. In questo scenario, dopo un avvio all’insegna delle vendite, Piazza Affari cede lo 0.54% a 21908 punti, Francoforte lo 0.44% a 7071 punti, Parigi lo 0.34% a 3988 punti, Madrid lo 0.13% a 10732 punti.