Vendite al dettaglio in contrazione, bene i prodotti alimentari

Rallentano a luglio 2016 le vendite al dettaglio. In crescita quelle dei prodotti alimentari.

vendite al dettaglio prodotti alimentariA luglio 2016 le vendite retail hanno registrato rispetto al mese di giugno una contrazione dello 0,3% sia in termini di valore che di volume, penalizzate dai beni non alimentari, le cui vendite sono diminuite dello 0,5% in valore e dello 0,4% in volume. In crescita invece quelle di prodotti alimentari rispettivamente, dello 0,3% in valore e dello 0,1% in volume.

Nella media del trimestre maggio-luglio 2016, l’indice complessivo del valore delle vendite al dettaglio registra una variazione congiunturale positiva dello 0,2%. L’indice in volume risulta stazionario nei confronti del trimestre precedente.

Rispetto a luglio 2015, le vendite diminuiscono complessivamente dello 0,2% in valore e dello 0,8% in volume. La flessione più marcata riguarda i prodotti non alimentari: -0,6% in valore e ‑1,1% in volume.

Tra i prodotti non alimentari, le variazioni tendenziali negative di maggiore entità si registrano per i gruppi cartoleria, libri, giornali e riviste (-4,6%) ed elettrodomestici, radio, tv e registratori (‑2,3%). In crescita solamente i gruppi giochi, giocattoli, sport e campeggio e mobili, articoli tessili e arredamento.

Nel confronto annuale, rispetto a luglio 2015, si registra un incremento del valore delle vendite nella grande distribuzione (+1,1%), a fronte di una flessione (‑1,2%) per le imprese operanti su piccole superfici.