TendenzaMercati

Segnali Operativi su Azioni Italia, Azioni USA, Futures e Forex

Vendite al dettaglio +0,8%, fatturato servizi +2%

A giugno 2016 le vendite al dettaglio sono migliorate dello 0,8% a/a. Positive anche le indicazioni dell’indice del fatturato dei servizi (+2% a/a).

fiducia istat economia italiana vendite al dettaglio serviziIn base a quanto comunicato dall’Istat, a giugno 2016 le vendite al dettaglio ha messo a segno un incremento congiunturale dello 0,2% in valore e dello 0,1% in volume. L’aumento è interamente dovuto alle vendite di prodotti non alimentari, che crescono dello 0,4% in valore e dello 0,3% in volume, a fronte di una flessione delle vendite di beni alimentari pari allo 0,1% sia in valore sia in volume.

Nella media del trimestre aprile-giugno 2016, l’indice complessivo delle vendite al dettaglio in valore registra una variazione congiunturale positiva dello 0,1%. L’indice in volume, invece, diminuisce dello 0,1% rispetto al trimestre precedente.

Rispetto a giugno 2015, le vendite aumentano complessivamente sia in valore (+0,8%), sia in volume (+0,2%). L’incremento maggiore riguarda i prodotti non alimentari: +1,0% in valore e +0,5% in volume.

Aumenti tendenziali si registrano per quasi tutti i gruppi di prodotti non alimentari, in particolare per Mobili, articoli tessili, arredamento (+2,1%) e Giochi, giocattoli, sport e campeggio (+1,7%).

Rispetto a giugno 2015, il valore delle vendite al dettaglio aumenta dello 0,7% sia nelle imprese che operano nella grande distribuzione sia in quelle operanti su piccole superfici.

Fatturato dei servizi

Nel secondo trimestre 2016 l’indice del fatturato dei servizi ha evidenziato un +2% su base annua ed un +1% rispetto al primo trimestre 2016, con un’accelerazione della crescita rispetto a quanto registrato nei due trimestri precedenti.

I segnali di crescita risultano diffusi: la variazione congiunturale è positiva per il trasporto aereo (+3%), per i servizi postali e attività di corriere (+1,9%), per la manutenzione e riparazione di autoveicoli (+1,3%), per i servizi di informazione e comunicazione (+0,6%) e per il commercio all’ingrosso (+0,2%). Unica variazione congiunturale negativa si registra per il trasporto marittimo e per vie d’acqua (-1%).

Nel confronto con il secondo trimestre del 2015 l’indice del fatturato aumenta del 3,5% per il commercio all’ingrosso, commercio e riparazione di autoveicoli e motocicli, dello 0,9% per i servizi di informazione e comunicazione, dello 0,4% per le attività professionali, scientifiche e tecniche e dello 0,1% per i servizi di trasporto e magazzinaggio.

Si registrano diminuzioni dell’1% per l’attività dei servizi di alloggio e di ristorazione e dello 0,2% per le attività di noleggio, agenzie di viaggio e servizi di supporto alle imprese.

STRATEGIE OPERATIVE

Segnali operativi sia al rialzo (Long) che al ribasso (Short) su azioni italiane ed americane, futures e forex

PERFORMANCE STRATEGIE

Analisi Tecnica

Intesa Sanpaolo: prende corpo ipotesi rialzista

Intesa Sanpaolo: prende corpo ipotesi rialzista

Il superamento di area 2.2080 lascia spazio all’ipotesi di continuazione dell’ascesa per Intesa Sanpaolo in direzione…

Edit Template

Copyright © 2006-2022. Tutti i diritti riservati. Powered by Royal Web Design.