Unicredit: scambi in calo, il segnale ribassista necessita di conferme

Giornata all’insegna delle vendite per Unicredit che martedì 2 luglio cede l’1.54% registrando un close a 3.582 euro.

Tendenza Giornaliera: apertura in gap down e successivo ingresso dei venditori hanno favorito una chiusura in ribasso dopo l’indecisione della passata seduta. Il segnale ribassista (open minore di low1, close minore di close1) necessita tuttavia di conferme. Scenario negativo per i maggiori oscillatori di riferimento. Si rileva sul grafico giornaliero la formazione di un‘inside bar nel trading range compreso tra area 3.682 e 3.54. Prima di impostare operazioni rialziste o ribassiste è opportuno verificare i volumi.

Medie Mobili: prezzi sotto la media mobile a 14 sedute, ora in transito per area 3.782. Lo scenario di breve periodo rimane ribassista.

Volumi: dall’analisi volumetrica si riscontra una diminuzione degli scambi rispetto alla rilevazione precedente.

Attesi movimenti al rialzo al di sopra di area 3.604 per il test di area 3.648 prima e 3.679 poi, livello dove è presumibile un ritorno dei venditori. Il superamento di tale soglia potrebbe preludere a nuovi target individuabili in area 3.755.

Prevista fase di debolezza al di sotto di area 3.573 per una verifica di area 3.529 prima e 3.497 poi, livello dove è lecito attendersi un ritorno dei compratori. L’infrazione di tale soglia potrebbe preludere a nuovi target individuabili in area 3.420.

Per seguire l’operatività nel dettaglio con indicazione dei livelli d’ingresso, target price e stop loss, attiva il servizio Azioni Italia intraday (operatività End of Day) oppure Portafoglio Azioni Italia (operatività multiday)

Devi essere loggato per commentare Login

Rispondi