UniCredit: i requisiti SREP per il 2019

La Banca Centrale Europea ha stabilito quali requisiti patrimoniali UniCredit dovrà rispettare su base consolidata a partire dal 1° marzo 2019.

UniCreditA conclusione del processo annuale di revisione e valutazione prudenziale (“Supervisory Review and Evaluation Process – SREP), la Banca Centrale Europea ha stabilito quali requisiti patrimoniali UniCredit dovrà rispettare su base consolidata a partire dal 1° marzo 2019:

– 10,07 per cento CET1 ratio,
– 11,57 per cento Tier 1 ratio,
– 13,57 per cento Total Capital ratio.

Tutti i coefficienti patrimoniali sono compresivi dei seguenti buffer di capitale da soddisfare tramite CET1:

requisito di Pillar 2 (P2R) del 2,00 per cento
riserva di conservazione del capitale (CCB) del 2,5 per cento
riserva per gli enti a rilevanza sistemica globale (G-SII) del 1,00 per cento
riserva di capitale anticiclica (CCyB) [1] dello 0,07 per cento.

Al 31 dicembre 2018, i coefficienti patrimoniali di UniCredit su base consolidata sono:

– 12,13 per cento CET1 ratio transitorio (12,07 per cento su base fully loaded)
– 13,64 per cento Tier 1 ratio transitorio,
– 15,80 per cento Total Capital ratio transitorio.

Sulla base dello SREP, la BCE ha anche informato UniCredit delle sue raccomandazioni di vigilanza in merito alla copertura dei crediti deteriorati.

Devi essere loggato per commentare Login