TendenzaMercati

Segnali Operativi su Azioni Italia, Azioni USA, Futures e Forex

UBS: utile netto IV trimestre 2014 1 miliardo CHF. Raddoppiato il dividendo ordinario

Sergio Ermotti ha commentato i risultati di UBS del 2014: “Sono soddisfatto dei traguardi raggiunti nel 2014. I risultati sono ottimi, la posizione patrimoniale solida e la trasformazione strategica è ormai conclusa. Siamo pronti per il futuro.”

UBSSulla scia di un utile netto di quarto trimestre di competenza degli azionisti pari a CHF 1 miliardo, l’utile netto di UBS Group SA per il 2014 è salito del 13% rispetto all’anno precedente, attestandosi a CHF 3,6 miliardi. L’utile ante imposte dell’anno in rassegna è stato di CHF 2,9 miliardi su base rettificata e di CHF 2,6 miliardi sulla base dei dati pubblicati.

Nel 2014 tutte le divisioni di UBS hanno registrato notevoli progressi. Wealth Management ha archiviato un utile ante imposte rettificato in rialzo del 4% e la raccolta netta più elevata in assoluto della regione Asia-Pacifico dal 2007.

Wealth Management Americas ha nuovamente riportato un utile ante imposte rettificato da record, superando USD 1 miliardo. Retail & Corporate ha dato buoni risultati per tutti i suoi obiettivi e il suo utile ante imposte rettificato è salito del 4%. Global Asset Management ha compiuto una significativa svolta nella raccolta netta e Investment Bank ha espresso un’ottima performance, con ricavi in aumento dell’8% in Corporate Client Solutions.

Nel 2014, UBS ha continuato a ridurre gli attivi ponderati in funzione del rischio e a migliorare il proprio indice di leva finanziaria; il suo coefficiente CET 1 ad applicazione integrale secondo Basilea III resta il migliore del gruppo di riferimento. Tutto ciò, associato all’aumento del 13% dell’utile netto, ha consentito all’azienda di fornire interessanti rendimenti ai propri azionisti. UBS intende pertanto proporre un dividendo ordinario di CHF 0.50 per azione per l’esercizio 2014, in crescita del 100% rispetto all’anno precedente e pari a un tasso di distribuzione del 53% dell’utile netto riportato dal Gruppo.

In linea con i progressi compiuti sul fronte della costituzione della nuova holding capogruppo per il Gruppo, compresa la riuscita conclusione dell’offerta di scambio di azioni uno-a-uno, nel quarto trimestre del 2014 UBS ha maturato una restituzione di capitale supplementare di CHF 0.25 per azione.
Previa approvazione degli azionisti, UBS Group SA intende effettuare tale restituzione di capitale supplementare una volta ultimata con successo la procedura di squeeze-out. UBS Group AG intende inserirsi (in dipendenza delle condizioni di mercato) nei mercati dei capitali, inizialmente con un’offerta addizionale di titoli di capitale primario di classe da lanciare nel corso del mese.

Sergio Ermotti ha così commentato i risultati di UBS per l’intero esercizio e per il quarto trimestre: “Sono soddisfatto dei traguardi raggiunti nel 2014. I risultati sono ottimi, la posizione patrimoniale solida e la trasformazione strategica è ormai conclusa; siamo pronti per il futuro. È prematuro fare delle previsioni conclusive per quanto riguarda il trimestre in corso, ma il 2015 è iniziato bene per noi. Questo ci rende ottimisti al punto di proporre una significativa restituzione di capitale ai nostri azionisti.”

Highlight dell’esercizio 2014

Utile netto di competenza degli azionisti di UBS Group SA di CHF 3,6 miliardi; utile diluito per azione pari a CHF 0.94

Dividendo ordinario per l’esercizio 2014 da proporre di CHF 0.50 per azione, pari a un aumento del 100% e un tasso di distribuzione pari a 53%

Dividendo supplementare straordinario maturato di CHF 0.25 per azione

Utile ante imposte rettificato1 di CHF 2,9 miliardi

Coefficiente patrimoniale Common Equity Tier 1 (CET1) ad applicazione integrale superiore all’obiettivo di lungo periodo aziendale del 13%; il coefficiente CET 1 ad applicazione integrale secondo Basilea III dell’azienda resta il migliore del gruppo di riferimento pur avendo effettuato accantonamenti per provvedere a una maggiore restituzione di capitale a favore degli azionisti

Attivi ponderati in funzione del rischio secondo l’applicazione integrale pari a CHF 216 miliardi a fronte dell’obiettivo di meno di CHF 215 miliardi posto per la fine del 2015

Indice di leva finanziaria per le banche svizzere di rilevanza sistemica ad applicazione integrale (Swiss SRB) in aumento di 70 punti base al 4,1%; indici di leva finanziaria, di finanziamento e di liquidità tutti ben al di sopra dei requisiti regolamentari

Wealth Management registra un aumento del 4% dell’utile ante imposte rettificato, giunto a CHF 2,5 miliardi, il più alto dal 2008; vigorosa raccolta netta di CHF 34,4 miliardi che riflette i maggiori afflussi netti dalla regione Asia-Pacifico dal 2007 e porta la crescita della raccolta netta all’interno
dell’intervallo obiettivo

Wealth Management Americas ottiene un utile ante imposte rettificato record di oltre USD 1,0 miliardo, una raccolta netta di USD 10,0 miliardi, un margine lordo e un rapporto costi/ricavi rettificato entrambi nell’ambito del rispettivo intervallo obiettivo

Retail & Corporate archivia un aumento del 4% dell’utile ante imposte rettificato, pari a CHF 1,6 miliardi, una crescita del volume netto di nuove operazioni della divisione, un margine netto di interesse e un rapporto costi/ricavi rettificato tutti in linea con il rispettivo intervallo obiettivo

Global Asset Management registra un utile ante imposte rettificato di CHF 0,5 miliardi; una raccolta netta pari a CHF 22,6 miliardi, esclusi i flussi del mercato monetario, con un conseguente tasso di crescita della raccolta netta nell’ambito dell’intervallo obiettivo

Investment Bank riporta un utile ante imposte rettificato di CHF 0,3 miliardi in quanto la divisione ha dovuto far fronte a questioni legali e regolamentari che hanno interessato l’intero settore e ha operato nell’ambito di notevoli limiti di risorse; i ricavi sono saliti dell’8% in Corporate Client Solutions.

STRATEGIE OPERATIVE

Segnali operativi sia al rialzo (Long) che al ribasso (Short) su azioni italiane ed americane, futures e forex

PERFORMANCE STRATEGIE

Analisi Tecnica

3M: atteso nuovo exploit rialzista

3M: atteso nuovo exploit rialzista

Chiusura settimanale non lontano dai massimi di giornata per 3M. Atteso nuovo exploit rialzista. 3M (NYSE:…

Edit Template

Copyright © 2006-2023. Tutti i diritti riservati. Powered by Royal Web Design.