Telecom Italia: sintesi dei risultati dei primi 9 mesi del 2011

altIl presidente esecutivo Franco Bernabè ha commentato i risultati dicendo che per Telecom Italia (Borsa Italiana – Ftse Mib: TIT.MI) prosegue il percorso di rafforzamento sul core market e gestione di cassa. Il miglioramento nei trend domestici, unito ad un’attenta gestione operativa ed un’efficace gestione finanziaria, consentono di confermare i target del gruppo.

Sintesi dei risultati al 30 settembre 2011:

RICAVI: 22.059 MILIONI DI EURO (+10,9% RISPETTO AI PRIMI NOVE MESI DEL 2010)

INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO RETTIFICATO: 29.948 MILIONI DI EURO, IN DIMINUZIONE DI 1.520 MILIONI DI EURO RISPETTO AL 31 DICEMBRE 2010 (31.468 MILIONI DI EURO); -3 MILIARDI DI EURO RISPETTO AL 30 SETTEMBRE 2010

EBITDA: 9.175 MILIONI DI EURO (+8,3% RISPETTO AI PRIMI NOVE MESI DEL 2010)

EBITDA ORGANICO: 9.234 MILIONI DI EURO (-1,0% RISPETTO AI PRIMI NOVE MESI DEL 2010)

EBIT: 1.847 MILIONI DI EURO (4.304 MILIONI DI EURO AL 30 SETTEMBRE 2010), IN RIDUZIONE A SEGUITO DELLA SVALUTAZIONE DELL’AVVIAMENTO SULLE ATTIVITA’ DOMESTICHE PER 3.182 MILIONI DI EURO

EBIT ORGANICO: 5.052 MILIONI DI EURO (+4,9% RISPETTO AI PRIMI NOVE MESI DEL 2010)

OPERATING FREE CASH FLOW: 4.524 MILIONI DI EURO (+1.073 MILIONI DI EURO RISPETTO AI PRIMI NOVE MESI DEL 2010)

UTILE NETTO: NEGATIVO PER 1.206 MILIONI DI EURO; ESCLUDENDO LA SVALUTAZIONE DELL’AVVIAMENTO, IL RISULTATO NETTO DEL PERIODO AMMONTEREBBE A 2 MILIARDI DI EURO (+8,6% RISPETTO ALL’ESERCIZIO PRECEDENTE).