Roma, riapre la Scuola Ingegneria Aerospaziale: accolto ricorso di Codici

Roma, riapre la Scuola Ingegneria Aerospaziale: accolto ricorso di Codici

Riapre la SIA, Scuola di Ingegneria Aerospaziale dell’Universita’ La Sapienza di Roma: il Codici ha vinto la sua lunga battaglia per tutelare uno dei punti di eccellenza del panorama scientifico romano. Il Tar del Lazio ha accolto l’ennesimo ricorso fatto dall’Associazione contro la chiusura della scuola.

La vicenda ha inizio a fine 2010, quando nell’ambito del riordino delle facolta’, era stata proposta la temporanea sospensione della scuola, la disattivazione del relativo centro di spesa e il trasferimento delle attivita’ residue e dei relativi fondi al dipartimento di afferenza dei docenti. La motivazione era la mancanza dei  finanziamenti da parte del Ministero dell’Istruzione per l’attivazione della SSSA, Scuola Superiore di Studi Avanzati e l’inutile dispendio di risorse per le Scuole che dovrebbero fare parte della SSSA.

Il Codici avvio’ un’azione legale contro La Sapienza, inviando un ricorso al Tar Lazio che fu accolto. Ma La Sapienza non voleva adempiere ai suoi obblighi, aggirando di fatto la sentenza e l’Associazione notifico’ al Tar un giudizio di ottemperanza. Di recente, un nuovo ricorso al Tar, anch’esso  accolto.

“Oggi – commenta Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale del Codici –  apprendiamo con soddisfazione la notizia del via libera alla riapertura della SIA. Codici ha infatti vinto il ricorso al Tar: in tal modo si ripristina una tra le maggiori strutture di eccellenza della Capitale, importante anche a livello nazionale per il ruolo pionieristico che ha avuto nello sviluppo dell’ingegneria e della tecnologia Aeronautica e Aerospaziale in Italia”.

27/02/2013 – 15:12 – Redattore: GA

Autore: GA – Helpconsumatori.it