Regali Natale: libri protagonisti. Ecco i titoli top in libreria. Risate, gialli e classici

Libri, libri, libri. Sembra essere questo il regalo scelto maggiormente dagli italiani per questo Natale 2012, all’insegna del risparmio.

Largo quindi ad un pensiero economico ma di grande valenza culturale per un fine anno all’insegna della lettura. Ecco i titoli di maggiore richiamo sui quali gli editori puntano per battere la crisi che morde il mercato.

Gli appassionati del fantasy, quest’anno saranno accontentati dalla regina del genere, Licia Troisi, cavallo di battaglia della Mondadori. È in libreria, infatti, ‘Le spade dei ribelli, il secondo titolo della saga ‘I regni di Nashira’ di Troisi. Una scrittrice le cui opere registrano numeri da record: i diritti dei suoi libri sono stati venduti in 19 paesi e hanno raggiunto solo in Italia un successo da oltre due milioni e mezzo di copie.

Altro titolo caldo sara’ ‘Vivi e lascia morire‘, la seconda avventura di James Bond, il personaggio nato dalla penna di Ian Fleming, sul quale punta l’Adelphi, dopo aver pubblicato tutte le inchieste del commissario Maigret di Georges Simenon.

In grande evidenza ci sara’ anche il romanzo scritto da Fleming all’inizio del 1953, nelle settimane precedenti all’uscita del romanzo d’esordio di James Bond, ‘Casino Royale‘.

Per chi a Natale vuole “farsi due risate” da non perdere il libro di Luciana Littizzetto che arriva sugli scaffali con l’ironico ‘Madama sbatterfly’. «Non ci resta che ridere, care madame sbatterflay. Anche se lo spread sale e il walter scende – spiega Littizzetto- e a noi rimane solo il bandolero stanco, il nostro bell’addormentato nei boxer. Anche se in tempi di vacche magre (beate loro!), i politici fanno a gara a chi la combina piu’ grossa, se Emi(nens) non paga l’Imu, il Berlu alza i tacchi, e l’uomo del Monti dice no».

Altra segnalazione per la Mondadori spetta al giovane premio Strega Paolo Giordano, che presenta ‘Il corpo umano‘. Al centro della storia, c’e’ un plotone di giovani ragazzi, comandato dal maresciallo Antonio Rene’. L’ultimo arrivato, il caporalmaggiore Roberto Ietri, ha appena vent’anni e si sente inesperto in tutto. Per lui, come per molti altri, la missione in Afghanistan e’ la prima grande prova della vita.

Tra le novita’ che gli italiani troveranno sotto l’albero non manchera’ la saggistica. Su tutti spicca quello del teologo e sacerdote svizzero Hans Kung, noto soprattutto per le sue posizioni eterodosse nel campo della morale, che lo hanno spinto ad avanzare critiche verso la dottrina della Chiesa cattolica. Fazi di Roma, nella collana ‘Campo dei fiori’, diretta da Vito Mancuso e Elido Fazi, manda in libreria ‘Dio esiste?’. Tradotto in 15 lingue, da anni introvabile in Italia, il saggio del teologo torna sugli scaffali con una nuova prefazione firmata proprio dall’autore.

Spazio ora al giallo, un genere che continua ad interessare e a creare nuovi ‘adepti’ anche gli scrittori. È sempre Fazi a proporre la nuova indagine del commissario Ponzetti, il funzionario di polizia ‘partorito’ dalla fantasia dello scrittore romano Giovanni Ricciardi.

Nel romanzo ‘Portami a ballare’ il commissario deve fare i conti con l’omicidio di un giovane ghostwriter, collaboratore di vari politici nonche’ autore dell’autobiografia di un celebre ballerino di tango, trattiene inevitabilmente il commissario tra le strade di Roma. In questa vicenda ingarbugliata in cui ruoli e identita’ si confondono, niente e’ come sembra.

La Bompiani offre ai suoi lettori due titoli dello scrittore e poeta brasiliano Paulo Coelho. Gli italiani ritroveranno, in due edizioni speciali, ‘L’alchimista’ e ‘Manuale del guerriero della luce‘. Il primo romanzo di Coelho, pubblicato in Italia, ‘L’alchimista’, raggiunge la centesima ristampa mentre ‘Manuale del guerriero della luce’ esce in edizione speciale in occasione del milione di copie vendute in Italia, un’edizione a tiratura limitata.

Autori di sicuro richiamo sono quelli ‘targati’ Feltrinelli, come ad esempio Umberto Galimberti che firma ‘Cristianesimo. La religione dal cielo vuoto’. Nel saggio Galimberti definisce la sua visione del cristianesimo a cui riconosce il merito di aver dato vita e forma all’Occidente. Per Galimberti, con il mistero dell’incarnazione, il cristianesimo ha portato Dio sulla terra, sopprimendo pero’ la trascendenza del sacro, che e’ «il luogo in cui il bene e il male, il giusto e l’ingiusto, il benedetto e il maledetto si con-fondono, e da cui, nella sua evoluzione, l’umanita’ si e’ emancipata, senza tuttavia poter sopprimere lo sfondo enigmatico e buio da cui ha tratto origine».

09 / 12 / 2012

Economia

Scrivi il tuo commento sulla pagina ‘Regali Natale: libri protagonisti. Ecco i titoli top in libreria. Risate, gialli e classici ‘

Economia Natale Societa’   Autore: redazione – Finanzautile.org