Raddoppia a febbraio il fabbisogno statale

Nel mese di febbraio 2013 il fabbisogno del settore statale si è attestato, in via provvisoria, a circa 12.500 milioni, rispetto ai 7.973 milioni del mese di febbraio 2012.

Il sensibile incremento è da attribuirsi al venir meno dell’incasso di oltre 4.000 milioni realizzato a febbraio 2012 per il riversamento degli enti sottoposti al regime della tesoreria unica, e all’effetto netto, per circa 2.000 milioni, derivante dalla sottoscrizione di strumenti finanziari emessi dal Monte dei Paschi di Siena per circa 3.900 milioni, con contestuale rimborso delle obbligazioni sottoscritte nel 2009 per un valore di 1.900 milioni.

Buono invece l’andamento delle entrate fiscali ed in particolare delle imposte dirette. Al netto delle suddette partite straordinarie, il fabbisogno di febbraio 2013 risulta essere migliorato nel confronto annuale di circa 1.500 milioni di euro.