Quanto hanno guadagnato i manager italiani nel 2012

A chi tanto e a chi niente: certe classifiche rischiano di peggiorare le ulcere degli italiani, soprattutto se si tratta di soldi guadagnati.

Le principali societa’ quotate del nostro paese stanno rendendo pubblici i bilanci dello scorso anno, dunque e’ possibile capire quali sono stati i compensi dei manager, nonostante per una vera e propria ufficialita’ sia necessaria l’approvazione delle assemblee dei soci. Gli stipendi piu’ alti sono ovviamente quelli di presidenti e amministratori delegati.

Il primo posto e’ stato conquistato da Giovanni Perissinotto, ad del gruppo assicurativo Generali fino a giugno scorso. La sua liquidazione e’ stata infatti pari a 10,6 milioni di euro, ma con il compenso normale si arriva a 11,5 milioni. Il secondo e il terzo posto, invece, sono entrambi dominati dalla Fiat, con l’amministratore delegato Sergio Marchionne (7,3 milioni di euro) e Luca Cordero di Montezemolo, amministratore del Lingotto e numero uno della controllata Ferrari (5,5 milioni).

In realta’, queste posizioni possono ancora cambiare, sia in attesa di altri bilanci da approvare sia in base a come si calcola il compenso, visto che possono essere considerate anche le cosiddette stock option, ovvero opzioni che danno il diritto di acquistare azioni di una societa’ ad un determinato prezzo d’esercizio. In quest’ultimo caso spiccano i diciotto milioni di euro di Luigi Francavilla, numero uno della societa’ operativa Luxottica Srl.

Sono presenti anche dei nomi che stupiscono e non poco. Ad esempio, oltre a manager bancari come Enrico Cucchiani (Intesa Sanpaolo), l’ex direttore generale di Monte dei Paschi Antonio Vigni (quattro milioni di euro di indennita’ prima che scoppiasse lo scandalo) e l’ex direttore finanziario della banca senese Marco Morelli, 3,5 milioni di euro ricevuti da Intesa. Insomma, nell’anno in cui l’Italia ha vissuto la recessione piu’ forte a livello europeo c’e’ stato chi non si e’ neanche accorto del momento difficile.

Autore: Simone Ricci – Iljournal.it