Quanto ci e’ costata l’automobile nel 2012

Quanto ci e' costata l’automobile nel 2012Il 2012 si e’ meritato il poco ambito riconoscimento di “anno nero” per gli automobilisti: mancano appena undici giorni alla conclusione di questi dodici mesi e il bilancio che si puo’ fare non e’ certo lusinghiero. Stando a quanto osservato dall’associazione Federconsumatori, i costi per mantenere un’automobile sono aumentati in maniera troppo evidente. Nel caso di una vettura a benzina si e’ trattato di 481 euro in piu’ rispetto al 2011, mentre per le auto a gasolio la differenza e’ arrivata fino a 538 euro.

Non e’ un caso che pochi giorni fa si sia ricordato come l’auto sia ormai diventata un bene di lusso, dunque il settore non puo’ che essere in crisi. I prezzi dei carburanti, la cui polemica ha assunto toni sempre piu’ accesi proprio quest’anno, hanno determinato in larga misura il rincaro, ma ovviamente non si tratta degli unici responsabili. Il conto salato si compone infatti anche delle polizze Rc Auto, dei pedaggi autostradali e delle varie spese per la manutenzione ordinaria del veicolo.

Il solo aumento dei carburanti rappresenta ben 303 dei 481 euro di spesa per le vetture a benzina e 360 dei 538 euro per quel che riguarda il gasolio. Per il resto, bisogna aggiungere i settantotto euro in media necessari per l’assicurazione, i cinquantatre’ per transitare in autostrada e i quarantasette per le riparazioni varie.

Federconsumatori e Adusbef non hanno tardato a commentare questi dati emblematici. Si tratta di una cifra incredibile, in grado di erodere e mettere a repentaglio il potere d’acquisto delle famiglie italiane. Il 2013, poi, non migliorera’ la situazione, in particolare a causa del nuovo aumento dell’Iva (nel secondo semestre, dunque gia’ da aprile), un’imposta che ha gia’ determinato gravi problemi in relazione a questi costi.

Autore: simone ricci – Iljournal.it