Prysmian: OPA su Draka

Prysmian ha promosso un’offerta pubblica sulla totalità delle azioni ordinarie Draka con valore nominale di Euro 0,50 cadauna ad un corrispettivo di Euro 8,60 in denaro più 0,6595 azioni ordinarie di Prysmian di nuova emissione per ciascuna Azione Draka. L’Offerta valorizza ciascuna Azione Draka a Euro 17,201 (il Valore Implicito). Il Consiglio di Gestione e il Consiglio di Sorveglianza di Draka sostengono pienamente l’Offerta e hanno raccomandato all’unanimità ai propri azionisti l’adesione alla stessa. L’azionista di maggioranza di Draka Flint, detentore di una partecipazione pari a circa il 48,5% delle Azioni Draka, ha assunto l’impegno irrevocabile ad aderire all’Offerta con le Azioni Draka di sua proprietà. Il periodo di adesione all’Offerta si concluderà il 3 febbraio prossimo, salvo estensioni.

Successivamente al perfezionamento dell’Offerta, gli azionisti di Draka rappresenteranno approssimativamente il 15% di Prysmian. Il nuovo gruppo che risulterebbe dall’aggregazione di Prysmian e Draka sarebbe un nuovo leading player di mercato nell’industria mondiale dei cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni, e in particolare in alcuni segmenti ad alta tecnologia, operante in più di 50 Paesi, con più di 90 stabilimenti produttivi ed
una forza lavoro totale di più di 20.000 dipendenti.

Alla luce dei dati aggregati delle due società riportati nel 2009, il gruppo risultante dall’operazione avrebbe realizzato ricavi netti pari a circa Euro 5,8 miliardi e un EBITDA di Euro 541 milioni.