Prima Industrie: ordini a livelli pre-crisi

Prima Industrie S.p.A, leader nel settore ad alta tecnologia ha annunciato che nel 2010 ha raggiunto un livello di acquisizione ordini pari a 271,8 milioni di euro, con una crescita di circa il 30% rispetto all’anno 2009. In particolare nel quarto trimestre dell’anno la raccolta ordini (pari a 83,6 milioni di euro) ha fatto segnare un incremento di oltre il 40% sul corrispondente periodo del 2009. Con una media mensile di 28,5 milioni di euro di ordini acquisiti, questo rappresenta il miglior risultato per un trimestre dalla metà del 2008, prima dell’aggravarsi della crisi economica mondiale.

Nell’ ultimo trimestre dell’esercizio dalla ripartizione geografica degli ordini emerge il peso rilevante della Cina che rappresenta circa l’11% del totale raccolto (tale valore crescerebbe al 23% considerando anche quanto acquisito dalle JV cinesi non consolidate), e la forte ripresa del mercato nordamericano (26% circa del totale raccolto).

Il Presidente e Amministratore Delegato Gianfranco Carbonato ha sottolineato che il risultato ha una doppia valenza positiva. ll ritorno degli ordini a livelli pre-crisi per due mesi consecutivi è un segnale molto importante di inversione di tendenza ed il fatto che gli ordini provengano da nuovi mercati premia la scelta dell’azienda di focalizzare maggiormente la propria presenza in aree a più alta potenzialità di crescita. Inoltre il gruppo apre pertanto l’anno 2011 con un portafoglio pari a 82,3 milioni di euro, in aumento di oltre il 26% rispetto ai 65,1 milioni di euro al 1/1/2010.