Luce e gas: in Italia si paga il 20% in piu’ che in Europa

Luce e gas: in Italia si paga il 20% in piu' che in EuropaChe bel paese sarebbe il nostro se facesse pagare per luce e gas le tariffe medie europee: si potrebbero risparmiare ogni anno 330 euro, una somma importante di questi tempi. Purtroppo, pero’, in Italia questi prezzi sono piu’ alti di ben venti punti percentuali rispetto al resto del Vecchio Continente. I dati appena elencati sono stati resi noti oggi dal portale Facile.it, il quale e’ solito confrontare preventivi e costi di assicurazioni e altri servizi.

Non si tratta di una differenza relativa a quanto costa la materia prima, ma delle tasse e delle imposte che le bollette includono: questo vuol dire che in Francia, in Germania, nel Regno Unito e in Spagna non c’e’ la stessa pressione fiscale del Belpaese. Le famiglie italiane non possono che lamentarsi di questo trattamento cosi’ diverso. Altri numeri possono far capire meglio il fenomeno. Anzitutto, sono 1.820 gli euro spesi ogni anno per le utenze di gas e luce, un esborso davvero impegnativo.

Di conseguenza, le famiglie possono risparmiare solamente sul prezzo della materia prima (150 euro nel caso del gas e 50 per la luce), ma non possono certo ridurre le tasse. Ma quanto si consuma esattamente nella Penisola? Riguardo al gas, i consumi medi ammontano a 1.400 metri cubi: il costo al metro cubo e’ vicino a un euro (novantatre’ centesimi), mentre negli altri paesi europei e’ pari a 0,75 euro, con una differenza di diciotto centesimi.

Riguardo invece alla luce, il consumo medio e’ di 2.700 chilowattora, con un costo di 0,191 euro per ognuno di essi, mentre invece in Europa si pagano 0,164 euro. Lo studio di Facile.it non lascia spazio ad alcun dubbio, questi due servizi cosi’ fondamentali non possono essere presi a pretesto per tartassare i cittadini con bollette tanto salate.

Autore: Simone Ricci – Iljournal.it