Lavoro: riduzione contributiva settore edilizia

Il decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali 30 ottobre 2012 ha confermato per l’anno 2012, nella misura dell’11,50 per cento, la riduzione contributiva a favore delle imprese edili.

Il beneficio consiste in una riduzione sui contributi dovuti – nella misura dell’11,50 per cento – per le assicurazioni sociali diverse da quella pensionistica e si applica ai soli operai occupati con un orario di lavoro di 40 ore settimanali. Non spetta, quindi, per i lavoratori a tempo parziale.

Le aliquote contributive da considerare sono quelle in vigore, per i diversi settori di attivita’ (industria e artigianato), dal 1° gennaio 2012.

Si osserva, inoltre, che l’agevolazione:

compete per i periodi di paga da gennaio a dicembre 2012non trova applicazione sul contributo previsto dall’articolo 25, comma 4 della legge 21 dicembre 1978, n. 845, destinato al finanziamento dei fondi interprofessionali per la formazione continua e versato dai datori di lavoro, fino al 31 dicembre 2012, unitamente alla contribuzione a copertura della disoccupazione involontaria (6)e’ subordinata al rispetto delle condizioni previste dall’art. 6, commi da 9 a 13, del d.l. 9 ottobre 1989 n. 338, convertito con modificazioni dalla legge 7 dicembre 1989, n. 389, nonche’ da quelle dettate dall’art. 1, comma 1, del medesimo decreto, in materia di retribuzione imponibile.

Attenzione: la riduzione contributiva non spetta per quei lavoratori per i quali sono previste specifiche agevolazioni contributive ad altro titolo (ad esempio, assunzione dalle liste di mobilita’ ai sensi della l. 223/1991, contratti di inserimento, ecc.).

Va altresi’ osservato che il decreto legge 223/2006 – convertito con modificazioni dalla legge 4 agosto 2006, n. 248 – ha introdotto, all’art. 36-bis, comma 8, ulteriori requisiti necessari ai fini della fruizione dell’agevolazione in parola, disponendo che i datori di lavoro del settore edile:

devono essere in possesso dei requisiti per il rilascio della certificazione di regolarita’ contributiva anche da parte delle casse edili;non devono aver riportato condanne passate in giudicato per la violazione in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro nel quinquennio antecedente alla data di applicazione dell’agevolazione.

Attenzione: le aziende che non hanno inviato l’istanza nel 2012, possono farlo – secondo la modalita’ sopra descritta – nel 2013, purche’ prima del 16 maggio 2013.

19 / 02 / 2013

Economia

Scrivi il tuo commento sulla pagina ‘Lavoro: riduzione contributiva settore edilizia ‘

Economia Soldi Lavoro   Autore: redazione – Finanzautile.org