Lavoro: concorso scuola, 320mila domande per 11.500 posti. Il 23 novembre la data del test

Come era nelle attese (ma non del Miur) il concorso della scuola si chiude con domande record. Sono pervenute al Ministero 320.494 domande.

Peccato che i posti in palio siano solo 11.542, suddivisi in due tranche (7.351 da assumere nell’anno scolastico 2013/2014 e 4.191 da assumere nell’anno scolastico 2014/2015).

Dopo le tre prove (test preselettivo, scritto e orale) dunque salira’ in cattedra un aspirante ogni ventotto.

I NUMERI

L’eta’ media dei partecipanti al concorso e’ di 38 anni e sei mesi e abbassa di dieci anni la media dei docenti oggi insediati. Le donne iscritte sono quattro volte gli uomini, e questo rapporto conferma una tendenza storica della scuola italiana. Oltre meta’ delle istanze on line, il 51,3 per cento, sono di laureati e abilitati del Sud: il 40% dei posti a disposizione, d’altronde, e’ nelle scuole di Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. Ancora, un terzo dei concorsisti proviene dalla graduatorie a esaurimento: poco piu’ di 100 mila persone a fronte di 244 mila iscritti alla Gae. Questo significa: il grosso dei precari storici preferisce attendere il suo turno (altri 11.542 posti saranno riservati solo agli iscritti alle graduatorie) o, nel frattempo, in molti hanno trovato altri lavori. Negli ultimi giorni, va detto, la corsa all’iscrizione ha mandato in tilt il sito del Miur.

I PROSSIMI PASSI

La prossima scadenza, per questo percorso a tappe verso l’insegnamento a tempo indeterminato, sara’ il 21 novembre, quando i partecipanti potranno autocertificare il possesso dei titoli o modificarli. Due giorni dopo, il 23, il ministero comunichera’ quando e dove i 320.494 concorrenti dovranno cimentarsi con le cinquanta domande dei test di preselezione. L’esame si terra’, in piu’ sessioni, la settimana prima di Natale in alcuni istituti statali e universitari gia’ individuati.

In questi giorni gli uffici del ministero Profumo stanno confezionando le nuove regole per i prossimi concorsi da docente, a partire da quello previsto in primavera (5 mila posti). Alle graduatorie ad esaurimento sara’ sempre riservato il 50% dei posti. Per l’altra meta’, il bando sara’ accessibile agli abilitati all’insegnamento e avra’ cadenza biennale. I vincitori saranno immessi in ruolo o inseriti in una graduatoria che scadra’ dopo due anni. Chi non sara’ entrato in ruolo, dovra’ fare un nuovo concorso.

08 / 11 / 2012

Lavoro

Scrivi il tuo commento sulla pagina ‘Lavoro: concorso scuola, 320mila domande per 11.500 posti. Il 23 novembre la data del test ‘

Lavoro Economia Scuola   Autore: redazione – Finanzautile.org

Devi essere loggato per commentare Login

Rispondi