La Strategia multibusiness sostiene i conti di Hera

I conti al 31 marzo 2019 di Hera hanno evidenziato un utile in crescita del 3% e il positivo contributo delle aree di business, ciclo idrico e gas.

heraIl primo trimestre 2019 si è concluso per Hera con ricavi pari a 1.940,4 milioni di euro, in crescita rispetto ai 1.741,3 mln dell’analogo periodo del 2018.

Al risultato hanno contribuito principalmente la crescita dei ricavi delle attività di trading, nella produzione di energia elettrica e nel trattamento rifiuti, nonché i maggiori ricavi e i maggiori volumi nella vendita di gas ed energia elettrica.

Il margine operativo lordo passa dai 322,7 milioni di euro dei primi tre mesi del 2018 ai 330,8 milioni al 31 marzo 2019, registrando un incremento di 8,1 milioni (+2,5%). La crescita è da attribuire alle buone performance dei settori idrico e gas. In miglioramento anche i risultati delle aree ambiente e altri servizi, sostanzialmente stabile l’area energia elettrica.

In ascesa anche il risultato operativo netto pari a 205 milioni di euro al 31 marzo 2019, in crescita rispetto ai 197,6 milioni dell’analogo periodo del 2018 (+3,7%).

L’utile prima delle imposte cresce del 2,1%, passando dai 180,1 milioni dei primi tre mesi del 2018 ai 183,9 milioni di euro attuali.

L’utile netto sale a 129,7 milioni di euro, in aumento rispetto ai 125,9 mln dello stesso periodo del 2018 (+3,0%).

È di 124,2 milioni di euro, invece, l’utile di pertinenza degli Azionisti del gruppo, in crescita del 3,1% rispetto ai 120,5 milioni dello stesso periodo del 2018..

Gli investimenti complessivi nei primi 3 mesi del 2019 sono stati pari a 96,3 milioni di euro, in crescita del 7,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, e hanno riguardato principalmente interventi su impianti, reti ed infrastrutture.

Sostanzialmente stabile la posizione finanziaria netta a 2.622 milioni di euro, rispetto ai 2.585,6 milioni del 31 dicembre 2018. Il rapporto PFN/MOL su base rolling 12 mesi si attesta a 2,52 volte, a conferma della solidità finanziaria del Gruppo.

Devi essere loggato per commentare Login