La mozzarella di bufala Dop rischia di sparire

La mozzarella di bufala Dop rischia di sparireÈ un allarme da non trascurare quello lanciato dal Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop: che rischi corre seriamente questo prodotto cosi’ tipico e apprezzato del Made in Italy alimentare? Il motivo della petizione e’ stato spiegato da Antonio Lucisano, direttore di questo stesso consorzio, secondo cui un nuovo decreto sta minacciando tale produzione. In pratica, c’e’ una legge che obbliga gli operatori che fanno parte del sistema di controllo a produrre questa mozzarella in degli stabilimenti che sono dedicati soltanto a tale produzione.

È in gioco la sopravvivenza di un formaggio che i consumatori italiani, e non solo, hanno dimostrato di gradire sempre, anche in questi tempi di crisi economica. In effetti, a partire dal prossimo mese di luglio il testo entrera’ in vigore, di conseguenza molte aziende dovranno dire addio alla Dop e dedicarsi a formaggi non certificati, i quali saranno prodotti con latte di bufala di varia provenienza e quindi di qualita’ inferiore.

Sappiamo bene ormai che la vera mozzarella di bufala viene prodotta solamente con latte che proviene dalla zona di origine, Campania e basso Lazio, il che spiega la protezione del marchio Dop (Denominazione di Origine Protetta, assegnata ai cibi le cui caratteristiche qualitative dipendono essenzialmente dal territorio in cui sono stati prodotti). La petizione vuole scongiurare la scomparsa di una eccellenza simile della tavola, anche perche’ il tempo a disposizione non e’ molto.

Il Consorzio si e’ rivolto soprattutto a chef, istituzioni e consumatori, sottolineando come gia’ quarantaquattro aziende ad esso aderenti hanno comunicato il blocco della produzione da luglio prossimo. Il testo della discordia e’ il decreto di attuazione della Legge 205 del 2008 (“Misure urgenti per il rilancio competitivo del settore agroalimentare”). Il Governo e soprattutto il Ministero delle Politiche Agricole non devono consentire una deriva simile.

Autore: Simone Ricci – Iljournal.it