KME Group: migliora la redditività operativa, + 15,4%

altIl fatturato consolidato del gruppo KME dei primi nove mesi del 2011 si è attestato a 2.323,6 milioni di euro, in crescita del 12,7% rispetto al dato del corrispondente periodo del 2010 (2.062,1 milioni di euro). Su tale incremento hanno influito i prezzi medi più elevati delle materie prime.

Al netto, il fatturato è passato da 563,7 milioni di euro a 614,9 milioni di euro, segnando un aumento del 9,1%; il confronto con l’andamento dei volumi di vendita (-3,7%) evidenzia l’azione di recupero dei prezzi oltre l’effetto di un mix produttivo a maggior valore aggiunto.

L’Utile operativo lordo (EBITDA) al 30 settembre 2011 è pari a 75,5 milioni di euro, rispetto ai 65,4 milioni del 2010, con un incremento del 15,4%. Il miglioramento reddituale è evidente anche in termini relativi; l’EBITDA sul fatturato netto passa dall’11,6%, registrato nei primi nove mesi del 2010, al 12,3%. L’Utile operativo netto (EBIT) è pari a 42,6 milioni di euro (24,5 milioni nel 2010).

L’Utile ante componenti non ricorrenti è pari a 30,9 milioni di euro (14,6 milioni al 30 settembre 2010). I Proventi non ricorrenti netti al 30 settembre 2011 sono pari a 4,0 milioni di euro e rappresentano un saldo tra oneri, relativi ad ulteriori interventi di riorganizzazione e razionalizzazione che hanno interessato le unità industriali del settore rame, per un importo di 23 milioni di euro, ed effetti economici positivi derivanti dalla riduzione dello stock di struttura e da altre poste straordinarie.

L’Utile lordo, dopo le poste non ricorrenti, è pari a 34,9 milioni di euro (14,5 milioni al 30 settembre 2010), l’Utile consolidato, al lordo del calcolo delle imposte, è pari a Euro 35,9 milioni (Euro 50,9 milioni al 30 settembre 2010).

Migliora il patrimonio netto consolidato che al 30 settembre 2011 è pari a 480,1 milioni di euro (452,1 milioni al 31 dicembre 2010).

Nonostante il rallentamento della domanda, il gruppo KME ha confermato la previsione di poter esprimere per l’esercizio in corso risultati operativi in ulteriore miglioramento rispetto a quelli dell’anno precedente.