I tedeschi preferiscono Panama

I tedeschi preferiscono PanamaI super-ricchi di Germania hanno gusti ben precisi quando si tratta di custodire i loro risparmi al sicuro.

In questi giorni, il quotidiano tedesco Suddeutsche Zeitung ha svelato la meta piu’ ambita in questo senso, vale a dire la Repubblica di Panama. Il motto ufficiale di questo paese recita chiaramente “A beneficio del mondo”, ma attualmente la nazione centroamericana sta pensando soprattutto al beneficio di questi contribuenti.

Sono stati infatti pubblicati nomi importanti: due famiglie potenti come Porsche e Piech (a capo della Volkswagen) hanno stabilito diverse societa’ in territorio panamense, fondazioni che risalgono soprattutto al 2005 e al 2007. A cose servono tutte queste compagnie sorte al sole dei Caraibi? La risposta e’ semplice, Panama vanta una reputazione di lunga data come paradiso fiscale, visto che oltre il 50% degli investimenti internazionali non viene tassato, un bel vantaggio senza dubbio.

I multimilionari tedeschi preferiscono dunque affidarsi a climi ben diversi da quelli freddi che trovano in patria. Le spiegazioni dei diretti interessati non convincono: c’e’ chi esclude l’evasione fiscale, mentre Silvia Quandt, la donna piu’ ricca di Germania, ha sottolineato di non conoscere alcun investimento a suo nome a Panama. L’economia di quest’ultima e’ cresciuta parecchio nonostante la crisi, ma la sua posizione geografica viene apprezzata soprattutto dalle mafie internazionali.

Il boom economico ha quindi coinciso con la corruzione e l’illegalita’. Possibile che nessuno possa intervenire? Gli evasori europei avrebbero vita ancora piu’ facile nel caso Panama adottasse l’euro come valuta alternativa al dollaro e al balboa, un desiderio espresso qualche mese fa dal presidente Riccardo Martinelli. I sistemi anti-evasione hanno fallito miseramente, nessuna distrazione sara’ piu’ accettata.

Autore: Simone Ricci – Iljournal.it