I marchi che possono confondere i consumatori

I marchi che possono confondere i consumatoriCapita troppo spesso di trovarsi di fronte a un marchio simile a quello utilizzato da un’impresa piu’ conosciuta sul mercato su prodotti dello stesso tipo. Come stabilito dalla Cassazione, si tratta di concorrenza sleale, visto che il consumatore puo’ essere confuso, anche quando la differenza di prezzo e di qualita’ sono messi in evidenza. Il rischio purtroppo esiste sempre, come testimoniato dai numerosi casi che si sono verificati negli ultimi anni.

Ad esempio, e’ durata diverso tempo la disputa tra il noto brand della moda Calvin Klein e la societa’ Zafra Marroquineros, ma in questo caso il ricorso e’ stato respinto. Nel 1995, invece, la Sabel BV si e’ scagliata contro un marchio famoso come quello della Puma AG e contro la Rudolf Dassler Sport. Ma i casi sono numerosi, dunque in questo articolo ci si puo’ limitare a spiegare quando si verifica un rischio di confusione.

Confronto dei prodotti e dei serviziIl rischio sussiste quando l’acquirente o il consumatore associano in maniera errata due marchi a un’unica azienda. Il collegamento tra le due imprese puo’ essere di tipo giuridico, organizzativo o anche strategico (ad esempio il luogo di distribuzione e vendita e i destinatari del prodotto).

La somiglianza dei segniDi solito, il consumatore non ha a portata di mano entrambi i marchi per un confronto immediato, dunque spesso il ricordo e’ approssimativo. La somiglianza deve essere valutata in base a tre aspetti. Anzitutto, bisogna capire se il suono dei marchi e’ simile (le sillabe, gli accenti e le vocali). Fondamentale e’ anche la grafia, in primis la lunghezza delle parole e la somiglianza delle lettere usate. Lo stesso discorso vale per il significato delle parole.

Quando i segni e i prodotti sono simili, non e’ detto pero’ che vi sia rischio di confusione: piu’ simili saranno, infatti, e maggiore dovra’ essere la differenziazione dei prodotti e dei servizi. Inoltre, i marchi piu’ forti sono maggiormente protetti a causa del loro carattere distintivo.

Consumatori-francesi-280x280 M&M's Mcdonalds PizzaHut PlayStation Puma-Sabel Autore: Simone Ricci – Iljournal.it