Hera ai vertici delle migliori aziende italiane in cui lavorare

Il Gruppo Hera conquista il secondo posto tra le migliori aziende italiane in cui lavorare. Un salto di qualità per il gruppo che guadagna posizioni importanti rispetto agli anni scorsi.

La multiutility Hera sale sul podio di Top Employers Italia 2014 assieme a PepsiCo e Novartis. A decretarlo è la ricerca condotta dall’ente certificatore olandese Top Employers Institute che dal 1991 assegna ogni anno il premio ‘Top Employer’ il prestigioso riconoscimento che valuta gli standard qualitativi in termini di condizioni di lavoro offerte ai dipendenti delle principali aziende al mondo.

Il Top Employers è una certificazione riconosciuta a livello internazionale che analizza dati e informazioni sulle politiche di gestione dei dipendenti delle diverse aziende che si sottopongono volontariamente alla valutazione; Hera l’ha ricevuta per il quinto anno consecutivo, distinguendosi tra 51 aziende italiane. I criteri di valutazione adottati sono 5: retribuzione e benefit monetari, condizioni di lavoro e benefit non monetari, formazione e sviluppo, opportunità di carriera, cultura aziendale. Solo le Aziende che raggiungono i più alti punteggi richiesti dalla certificazione ottengono il marchio Top Employers.

L’impegno che mettiamo quotidianamente nell’innovazione dei processi di gestione delle risorse umane, viene confermato dal riconoscimento che riceviamo per il quinto anno consecutivo” ha commentato Maurizio Chiarini, Amministratore Delegato del Gruppo Hera. “Questo secondo posto ci rende particolarmente orgogliosi e rafforza la consapevolezza sul percorso avviato ormai da anni. L’intento è ora quello di dare continuità e sviluppo alle iniziative di ascolto dei nostri lavoratori, migliorare ulteriormente gli ambienti di lavoro, oltre che progettare interventi innovativi di formazione che possano valorizzare le diverse professionalità. Da sempre il nostro impegno è rivolto a migliorare i servizi ai clienti e al territorio in cui siamo inseriti, in coerenza con i nostri valori e la missione aziendale“.

I progetti che Hera destina alla formazione dei dipendenti – Con le sue 28,6 ore di formazione pro capite nel 2013, il Gruppo si posiziona ai primi posti tra le aziende che in Italia investono maggiormente sull’aggiornamento e sullo sviluppo personale e professionale dei propri dipendenti.

Nel tempo sono stati introdotti numerosi strumenti e modalità innovative per rendere le esperienze formative sempre più incisive e coinvolgenti come ad esempio ‘La città sostenibile’: un virtual game formativo che ha coinvolto tutti i dipendenti sui contenuti relativi a principi aziendali, ma anche strutturazione e caratteristiche distintive delle attività e dei servizi svolti dal Gruppo.

Un Gruppo sempre al fianco delle sue lavoratrici e dei suoi lavoratori
Un aspetto riconosciuto al Gruppo in fase di certificazione Top Employers sono state le iniziative in corso volte a favorire il benessere dei dipendenti e la conciliazione vita – lavoro: nuove regole per condurre riunioni, corsi per la gestione del tempo (più di 650 adesioni spontanee), politiche di gestione dei congedi e assenze dal lavoro, supporto nel momento di rientro in azienda, asili nido per i figli dei dipendenti nei diversi territori. In quest’ambito, sono già stati realizzati gruppi di coaching per le mamme rientrate dal congedo e incontri di ascolto con orientamento counseling.