Giudice boccia redditometro: viola la privacy

Notizia 

23 febbraio 2013 8:31

 

Il redditometro non puo’ sacrificare la sfera privata del singolo cittadino: lo sostiene una sentenza della sezione di Pozzuoli del tribunale di Napoli che ha accolto il ricorso di un pensionato assistito dall’avvocato Roberto Buonanno. Il pensionato ha lamentato che si possono conoscere anche gli aspetti piu’ privati della vita del singolo. Ragioni che il giudice Antonio Lepre ha ritenute fondate dicendo no alla raccolta dei dati.

Autore: ADUC – Associazione diritti utenti e consumatori – Aduc.it