Fiat: immatricolazioni auto ottobre 2011

altFiat Group Automobiles, con quasi 69 mila immatricolazioni, ottiene a ottobre nell’Europa dei 27, più le nazioni aderenti all’EFTA, una quota del 6,6%, con un trend negli ultimi mesi di lieve e costante crescita, essendo aumentata rispetto al 5,8% di agosto 2011 e al 6,5% di settembre 2011. Il risultato resta comunque influenzato dai dati provenienti del mercato italiano dell’auto, che è di riferimento per Fiat Group Automobiles.

Nel progressivo annuo, considerati i primi dieci mesi le vendite sono oltre 818 mila e la quota è del 7,1%. Tra i principali mercati europei, va segnalato il risultato ottenuto in Germania, dove nel progressivo annuo Fiat Group Automobiles immatricola più di 86 mila vetture (il 4,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2010) e registra una quota del 3,2%.

Il marchio Fiat ha immatricolato a ottobre in Europa oltre 49 mila vetture e ha ottenuto una quota del 4,7%. Nel progressivo annuo le Fiat vendute sono più di 590 mila e la quota è del 5,1%. Va messo in evidenza il risultato della Germania dove nei primi dieci mesi del 2011 il brand ha registrato oltre 70 mila vendite, il 2,9% in più nel confronto con il 2010, ottenendo una quota del 2,6%.

I modelli di punta del marchio sono sempre nelle posizioni di vertice delle classifiche di vendita. Panda e 500 sono le più vendute del segmento A nel 2011: insieme registrano una quota superiore al 29%. Punto resta saldamente tra le top ten del segmento B, con una quota nell’anno del 6,5%. Tra i multispazio, infine, Qubo e Doblò si confermano vetture molto apprezzate dalla clientela europea, attestandosi tra le più vendute del segmento, con una quota complessiva nel progressivo annuo del 15,3%.

Ottobre decisamente positivo per Lancia-Chrysler, che continua la costante e forte crescita in Europa. Con oltre 8 mila immatricolazioni, il brand aumenta le vendite del 15,9% rispetto a ottobre 2010 e ottiene una quota dello 0,8%, in crescita di 0,1 punti percentuali. Oltre al +19 % di vendite registrato in Italia (è il migliore ottobre degli ultimi dieci anni), va segnalata la forte crescita in Francia, mercato in cui le immatricolazioni Lancia sono aumentate del 66,8%. Nel progressivo annuo le vendite sono quasi 87 mila, per una quota stabile allo 0,8 per cento.

Con quasi 8.600 immatricolazioni, in ottobre Alfa Romeo ottiene una quota dello 0,8%. Decisamente positivo il risultato dei primi dieci mesi dell’anno con 114 mila vendite, il 25,7% in più nel confronto con il 2010 e quota all’1%, con 0,2 punti percentuali di crescita.

Nel progressivo annuo il marchio aumenta le vendite in tutti i principali mercati europei: +17,8% in Italia, +32% in Germania, +28,9% in Francia, +47,7% nel Regno Unito e +45,1% in Spagna.

Prosegue l’exploit di vendite della Jeep che ad ottobre ha visto aumentare le vendite del 148,9% mentre la quota è raddoppiata allo 0,2%. Molto positivo anche il progressivo annuo, con quasi 19.600 immatricolazioni (+61,5%) con una quota allo 0,2%, rispetto allo 0,1% dei primi dieci mesi del 2010.