Eni consolida la propria presenza in Algeria

Accordo Eni – Sonatrach, si rafforza la collaborazione anche in nuovi segmenti del settore energia, nell’upstream e nell’approvvigionamento gas.

eni sonatrach gas algeriaAmine Mazouzi, Presidente e Direttore Generale di Sonatrach, e Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni, hanno concluso un accordo che rafforza la collaborazione di lungo periodo tra le due società nell’upstream e nell’approvvigionamento gas e che ora si estende a nuovi segmenti del settore dell’energia.

Definiti anche i termini di una cooperazione nell’ambito della promozione e sviluppo delle energie rinnovabili, dando così seguito agli impegni espressi nell’incontro del 22 settembre a Boumerdès e chiuso un importante accordo di collaborazione nel settore della ricerca e sviluppo.

Grazie a questi accordi, Eni conferma la propria volontà non solo di consolidare la propria presenza nel settore oil & gas, ma anche di promuovere lo sviluppo sostenibile attraverso le energie rinnovabili e il trasferimento di tecnologia nel paese” ha commentato l’AD di Eni Claudio Descalzi.

Eni è presente in Algeria dal 1981 e nel solo periodo compreso tra il 2010 e il 2015, ha investito per lo sviluppo degli idrocarburi in Algeria circa 11,5 miliardi di dollari, pari a circa il 26% del totale degli investimenti sostenuti da tutte le compagnie internazionali presenti nel paese. Eni inoltre acquista gas naturale dall’Algeria e nel 2016 il gas importato in Italia è stato pari a 9,7 miliardi di metri cubi, equivalente a circa il 16% della domanda di gas italiana. La produzione equity di Eni nel Paese ammonta a oltre 100.000 barili di olio equivalente al giorno.

Devi essere loggato per commentare Login