Eni: risultati del terzo trimestre e dei nove mesi 2013

Il Consiglio di Amministrazione del gruppo Eni ha esaminato i risultati consolidati del terzo trimestre e dei nove mesi 2013.

Nel terzo trimestre il gruppo Eni ha ottenuto importanti successi esplorativi, compiuto eccellenti progressi nello sviluppo con nuovi start-up e monetizzato parte della partecipazione in Mozambico” ha commentato Paolo Scaroni, AD del gruppo Eni.

Questi risultati consolidano la redditività del gruppo Eni in un trimestre che ha risentito ancora delle difficili condizioni dei mercati europei del mid e downstream, delle riduzioni straordinarie delle produzioni in Nigeria e Libia e dell’apprezzamento dell’euro. Considerata la natura temporanea di questi fattori e la solidità del nostro business, avvieremo il programma di buy back“.

Eni – Highlights Finanziari

Utile operativo adjusted: €3,44 miliardi nel trimestre (-15,7%3); €9,1 miliardi nei nove mesi (-35,2%3);

Utile netto adjusted: €1,17 miliardi nel trimestre (-29,4%3); €3,13 miliardi nei nove mesi (-41%3);

Utile netto: €3,99 miliardi nel trimestre (+61,9%); €5,81 miliardi nei nove mesi (-5,8%);

Cash flow: €3,04 miliardi nel trimestre; €7,79 miliardi nei nove mesi;

Eni – Highlights Operativi

Produzione di idrocarburi: 1,653 milioni di boe/giorno nel trimestre (-3,8%) a causa di riduzioni straordinarie in Nigeria e Libia (-3,1% nei nove mesi);

Rilevati l’incasso e la plusvalenza netti di €3 miliardi dalla cessione a CNPC del 28,57% di Eni East Africa, titolare dei diritti minerari dell’Area 4 in Mozambico;

Avviata la produzione del primo olio del giacimento giant di Kashagan;

Importanti successi esplorativi nell’offshore di Mozambico, Congo e Australia;

Nuove risorse esplorative per 0,7 miliardi di boe nel trimestre; 1,6 miliardi di boe nei nove mesi.