Eni: acquisizione nell’offshore australiano

altEni ha annunciato l’acquisto del 32,5% del campo a gas di Evans Shoal nel Mare di Timor, in Australia. Il giacimento offshore, scoperto nel 1998 e non ancora sviluppato, ha un volume di gas in posto di circa 198 miliardi di metri cubi di gas.

A fine ottobre, Eni ha raggiunto un accordo con la società Santos Ltd per l’acquisto del 40% delle quote detenuta da Santos. L’accordo prevede il pagamento iniziale di 250 milioni di dollari e un ulteriore pagamento fino a 100 milioni di dollari soggetto al sanzionamento della decisione finale di investimento (FID) del progetto per lo sviluppo di Evans Shoal e in funzione del volume delle riserve certe e probabili (2P).

Al completamento dell’acquisizione delle quote di Santos, Eni ha concordato di vendere a Shell Development (Australia) Pty Ltd (Shell) una quota del 7,5% del permesso esplorativo di NT/P48. Entrambe le transazioni sono soggetto ad approvazione come da normativa.

In seguito a queste operazioni, i partner nella nuova joint venture saranno Eni (32,5%), Shell (32,5% e operatore), Petronas Carigali (Australia) (25%) e Osaka Gas Australia Pty Ltd.