Engineering: contesto difficile, ricavi 2011 +4%

altNei primi 9 mesi del 2011 i ricavi, sono stati pari a 554,9 milioni di euro, con un incremento del 4% rispetto allo stesso periodo 2010. Gli indicatori di redditività, prima degli oneri per l’incentivazione all’esodo, sono in linea con i risultati dell’analogo periodo 2010: Ebitda 58,3 milioni di euro (+1,1%), Ebit 42,9 milioni di euro (+0,3%).

La posizione finanziaria netta di -93 milioni di euro (-46,7 milioni a giugno) risente del rallentamento degli incassi che caratterizza l’attuale fase economica del nostro paese. Nel terzo trimestre 2011 i ricavi di 173,7 milioni di euro (-0,6%) sono sostanzialmente in linea con l’analogo periodo dell’esercizio precedente.

Ebitda prima degli oneri per l’incentivazione all’esodo si attesta a 18,8 milioni di euro (-2,3%), mentre l’Ebit a 14,4 milioni di euro (-1,1%). Al 30 settembre 2011 gli ordinativi acquisiti crescono del 5,9% su base annua, attestandosi a 518,5 milioni di euro, con un backlog che raggiunge i 484,3 milioni di euro, con un incremento del 20,9%.

Alla luce dei risultati conseguiti nel terzo trimestre 2011, Engineering conferma le stime di fine anno, con un valore della produzione stimato tra i 800 ed i 820 milioni di euro e un Ebitda compreso tra gli 92 ed i 96 milioni di euro prima degli oneri per l’incentivazione all’esodo.