TendenzaMercati

Segnali Operativi su Azioni Italia, Azioni USA, Futures e Forex

Enel centra i target per il 2015. Dividendo 0,16 euro per azione

Il gruppo Enel raggiunge i target economico-finanziari per il 2015 registrando progressi su tutti i principi fondamentali del piano strategico. Dividendo pari a 0,16 euro per azione.

Enel target 2015Principali dati economico-finanziari consolidati del gruppo Enel:

– Ricavi a 75.658 milioni di euro (75.791 milioni di euro nel 2014, -0,2%), in lieve calo per minori vendite di energia elettrica, parzialmente compensate da maggiori ricavi per vendite di combustibili e gas;

– EBITDA a 15.297 milioni di euro (15.757 milioni di euro nel 2014, -2,9%) per effetto del complessivo andamento negativo dei tassi di cambio, degli accordi per l’uscita del personale in Italia e Spagna e del minore margine di generazione da fonti convenzionali;

– tali fattori sono stati parzialmente compensati dagli effetti del piano di efficienza, da modifiche regolatorie e dalla nuova normativa slovacca sullo smaltimento del combustibile nucleare;

– EBITDA ordinario a 15.040 milioni di euro (15.502 milioni di euro nel 2014, -3%);

– EBIT a 7.685 milioni di euro (3.087 milioni di euro nel 2014, +148,9%), in significativo aumento per minori ammortamenti e perdite di valore

– Risultato netto a 2.196 milioni di euro (517 milioni di euro nel 2014, +324,8%), per effetto del significativo miglioramento del risultato operativo e dei minori oneri finanziari netti, parzialmente compensati dalle maggiori imposte sul reddito;

– Utile netto ordinario a 2.887 milioni di euro, in flessione del 3,6% rispetto ai 2.994 milioni di euro del 2014, nonostante gli effetti negativi della riforma fiscale in Italia sulla fiscalità differita (182 milioni di euro);

– Indebitamento finanziario netto a 37.545 milioni di euro (37.383 milioni di euro a fine 2014, +0,4%);

– Dividendo proposto per l’esercizio 2015 pari a 0,16 euro per azione.

Risultati 2015 e obiettivi del piano strategico del gruppo Enel:

– Risultati in linea con la guidance, nonostante un contesto macro-economico sfidante;
– Significativo contributo dalle efficienze realizzate, in particolare in Italia e Spagna;
– Continua la crescita della capacità rinnovabile installata;
– Risultati in lieve aumento in America Latina;
– Riduzione del cash cost intorno al 3%, con efficienze pari a circa 450 milioni di euro;
– Definiti accordi per l’uscita anticipata del personale in Italia e Spagna, con relativi accantonamenti per 1,5 miliardi di euro;
– EBITDA di crescita pari a 400 milioni di euro. 70% dell’EBITDA di crescita per il 2017 già impegnato;
– Piena integrazione di Enel Green Power all’interno del Gruppo in fase di finalizzazione mentre prosegue la riorganizzazione societaria delle attività in America Latina;
– Circa 3,7 miliardi di euro il controvalore degli accordi conclusi relativi a cessioni di asset pari a oltre il 60% del target di 6 miliardi di euro di rotazione degli asset fissato per il periodo 2015-2019;
– Pay-out implicito del 55%, rispetto al 50% indicato nella politica dei dividendi;
– Confermati gli obiettivi economico-finanziari per il 2016.

Sono lieto di poter confermare il raggiungimento nel corso del 2015 di risultati economico-finanziari in linea con la guidance. Questi risultati mostrano significativi progressi nel conseguimento degli obiettivi fissati per ciascuno dei cinque principi fondamentali del piano strategico del Gruppo, pur a fronte di un contesto macro-economico sfidante, confermando in tal modo la resilienza del modello di business di Enel. I progressi compiuti nell’efficienza operativa, la semplificazione della struttura del Gruppo e la gestione attiva del portafoglio hanno già portato risultati apprezzabili in termini di crescita industriale e nell’assicurare un’adeguata remunerazione agli azionisti. I risultati ottenuti nel 2015 ci consentono di confermare i target economico-finanziari per il 2016.” ha commentato Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel.

STRATEGIE OPERATIVE

Segnali operativi sia al rialzo (Long) che al ribasso (Short) su azioni italiane ed americane, futures e forex

PERFORMANCE STRATEGIE

Analisi Tecnica

Intesa Sanpaolo: prende corpo ipotesi rialzista

Intesa Sanpaolo: prende corpo ipotesi rialzista

Il superamento di area 2.2080 lascia spazio all’ipotesi di continuazione dell’ascesa per Intesa Sanpaolo in direzione…

Edit Template

Copyright © 2006-2022. Tutti i diritti riservati. Powered by Royal Web Design.