E-Mini S&P 500: prevista fase di debolezza al di sotto dei 1311.25 punti

Giornata all’insegna del ribasso per il future E-Mini S&P 500. La seduta si conclude a quota 1321.5 con un -0.94%. Sebbene non sia escluso un recupero dei corsi resta decisamente negativa la view tecnica. In effetti l’evoluzione dei prezzi evidenzia come il controllo del mercato sia nelle mani dei venditori e ciò lascia presagire ulteriori incursioni ribassiste. I prezzi stazionano al di sotto della media mobile a 14 sedute, ora in transito per area 1344.77. Finchè le quotazioni si manterranno su questi livelli la tendenza potrà dirsi ben definita. Ancora ribassista la configurazione dei maggiori oscillatori di riferimento ed in particolar modo del Momentum che continua a fornire segnali di debolezza significativi. Dall’analisi volumetrica si riscontra una diminuzione degli scambi rispetto alla rilevazione precedente.

Per ricevere il Report Operativo entro le ore 08:30 nella tua casella di posta elettronica diventa Cliente Premium sottoscrivendo una delle opzioni di abbonamento disponibili all’indirizzo https://www.tendenzamercati.net/Report-Giornaliero.html

Attesi movimenti al rialzo al di sopra dei 1330.25 punti per il test di area 1335 prima e 1341.75 poi, livello dove è presumibile un ritorno dei venditori. Il superamento di tale soglia potrebbe preludere a nuovi target individuabili in area 1359.

Prevista fase di debolezza al di sotto dei 1311.25 punti per una verifica di area 1307 prima e 1296.75 poi, livello dove è lecito attendersi un ritorno dei compratori. L’infrazione di tale soglia potrebbe preludere a nuovi target individuabili in area 1283.5.