Dyckerhoff (Buzzi): dati preliminari 2012

Nel 2012 il fatturato consolidato preliminare di Dyckerhoff si è attestato a 1,6 miliardi di euro. I volumi di vendita sono diminuiti in tutti i paesi, ad eccezione del cemento in Russia e Stati Uniti, del calcestruzzo preconfezionato in Ucraina e degli aggregati in Germania. I prezzi del cemento hanno registrato una variazione favorevole rispetto all’anno precedente in Germania, Ucraina, Russia e Stati Uniti, sono rimasti abbastanza stabili nella Repubblica Ceca mentre hanno avuto un andamento al ribasso in Lussemburgo e Polonia.

Il fatturato di conseguenza è risultato in calo nella divisione Germania/Europa Occidentale, mentre è migliorato nelle divisioni Europa Orientale e Stati Uniti d’America. L’incidenza delle attività estere sul fatturato, pari al 63%, è cresciuta di 1 punto percentuale.

Il CdA di Dyckerhoff prevede che il margine operativo lordo del 2012 si attesti sui livelli del 2011. Tuttavia, a causa di riduzioni di valore delle attività, il risultato operativo, l’utile ante imposte e l’utile netto risulteranno inferiori a quelli del precedente esercizio.