Disdetta Adsl: come fare. I costi dei vari operatori

Lo sappiamo tutti. Stipulare un contratto per l’Adsl per navigare in internet e’ semplicissimo. Tutte le compagnie ogni giorno offrono sconti e procedure veloci.

I problemi nascono pero’ quando vogliamo interrompere il contratto. In questo caso e’ necessario essere ben informati, per conoscere nel dettaglio le condizioni contrattuali del proprio fornitore e per capire come procedere alla richiesta di disattivazione.

Quindi, la prima regola e’ quella di leggere, prima della stipula del contratto, nei dettagli tutte le caratteristiche dell’offerta, per non avere brutte sorprese al momento della disdetta.

COME FARE DISDETTA

Tutte le compagnie richiedono per il recesso anticipato il pagamento di una cifra che varia in base alle caratteristiche dell’offerta.

Nonostante il Decreto Bersani abbia abolito le penali per recesso anticipato, gli operatori possono per legge ascrivere tali spese alla copertura di attivita’ necessarie alla disattivazione del servizio.

Il cliente, per richiedere la disdetta, deve inviare all’azienda una raccomandata a/r nella quale segnala la volonta’ di recedere dal contratto e indica chiaramente se si tratta di recesso per migrazione verso altro operatore o di cessazione del servizio.

L’operatore, per legge, non puo’ richiedere un preavviso superiore ai 30 giorni.

Ecco le condizioni applicate dai principali fornitori.

Alice ADSL (Telecom Italia): in caso di recesso anticipato, il costo della disdetta ADSL e’ di 48,40€, mentre per ADSL + telefono e’ di 60,50€, sia per la migrazione sia per la cessazione del servizio.

Vodafone ADSL: in caso di recesso anticipato, il costo della disattivazione e’ di 40€. Per la Vodafone Station puo’ essere richiesto un contributo di 129€.

Fastweb ADSL: con Fastweb i costi variano a seconda del servizio attivato e vanno da un minimo di 49,61€ (per la disdetta della fibra ottica con rientro in Telecom Italia) ad un massimo di 109,69€ (per la cessazione senza rientro in Telecom Italia con tecnologia bitstream).

Tiscali ADSL: il costo varia a seconda del tipo di disdetta (migrazione o cessazione del servizio) e del Codice Tecnologia dell’offerta. La spesa va da un minimo di 26,40€ per la migrazione ad un massimo di 106,80€ per la cessazione. Il Codice Tecnologia corrisponde alle ultime tre cifre del codice di migrazione riportato sulle fatture.

Infostrada ADSL: in qualsiasi momento, il costo della disattivazione del servizio e’ pari a 65€. Per la migrazione, invece, il costo e’ di 35€.

TeleTu ADSL: il costo di disattivazione dei servizi TeleTu e’ di 60€, a cui si sommano ulteriori 15€ se c’e’ il modem in comodato d’uso.

Attenzione: le cifre sopra riportate possono variare e sono pertanto da tenere in considerazione a livello indicativo. Per maggiori informazioni invitiamo a consultare i moduli contrattuali ed eventualmente contattare il servizio clienti del proprio operatore.

13 / 02 / 2013

Internet

Scrivi il tuo commento sulla pagina ‘Disdetta Adsl: come fare. I costi dei vari operatori ‘

Internet Economia SoldiAutore: redazione – Finanzautile.org