Deiulemar: una nuova beffa per i risparmiatori

Deiulemar: una nuova beffa per i risparmiatoriDeiulemar, basta sentire o leggere questo nome e i risparmiatori di Torre del Greco non possono fare a meno di mettersi le mani nei capelli. È passato un anno da quando questa vicenda e’ venuta a galla, piu’ precisamente il crack della compagnia di navigazione campana, rovinando letteralmente gli obbligazionisti. I colpi di scena, pero’, non sono finiti, anche se tutto questo puo’ sembrare paradossale. In effetti, le 13mila famiglie che rischiano di perdere tutti i loro risparmi per questo fallimento hanno avuto un’altra amara sorpresa.

Gli armatori che sono stati incarcerati per la bancarotta fraudolenta della societa’ sono stati ammessi come potenziali creditori della Deiulemar Shipping, alla stregua di chi veramente ha subito i danni per quanto accaduto. Tutto e’ alla luce del sole, in quanto chi si sta occupando della curatela fallimentare ha pubblicato i nomi di questi creditori in un sito web, cosi’ da rendere noto chi era stato ammesso all’esame delle domande che comincera’ tra una settimana esatta.

La rabbia dei risparmiatori torresi non che poteva che esplodere in tutta la sua forza, sapere che i responsabili del fallimento hanno perfino la pretesa di essere considerati dei creditori non fa certo piacere: c’e’ ora il sospetto che si punti a danneggiare gli obbligazionisti che invece meriterebbero ben altro trattamento. Perfino il superconsulente della Deiulemar, Astolfo Di Amato, ha presentato la domanda, motivandola con il mancato pagamento di alcune parcelle.

I fratelli Pasquale e Angelo Della Gatta vogliono apparire come normali dipendenti della compagnia, ma in realta’ dalle indagini sono emersi tutti i loro poteri in ambito decisionale. La loro scomoda presenza tra i potenziali creditori rischia di amareggiare in modo ingiusto chi sta vivendo da un anno l’incubo di non recuperare piu’ i propri risparmi.

Autore: Simone Ricci – Iljournal.it