Compro Oro: i consigli degli operatori professionali

Compro Oro: i consigli degli operatori professionaliCon la poverta’ dilagante che c’e’ in giro i Compro Oro stanno continuano a crescere in maniera incredibile, ma anche senza controlli. Troppi negozi improvvisano questa attivita’ e violano le regole piu’ elementari. Ecco perche’ non ci si stanchera’ mai di diffondere consigli e suggerimenti in questo caso, soprattutto se provengono dall’ente piu’ importante del settore, vale a dire l’Anopo (Associazione Nazionale Operatori Professionali Oro).

Il primo dettaglio da ricordare e’ l’annotazione obbligatori su un registro di pubblica sicurezza dei dati del venditore e dell’acquirente, oltre a quanti e quali oggetti preziosi sono stati coinvolti. In questa maniera, si possono evitare gioielli che magari provengono da un furto o un’altra attivita’ illegale. Altro consiglio “spassionato” dell’Anopo e’ quello di confrontare il prezzo di un negozio con quello di mercato, dato che e’ sempre possibile trovare differenze sospette.

I suggerimenti dell’associazione sono pero’ molti altri. Ad esempio, nonostante possa sembrare un accorgimento inutile e faticoso, e’ meglio girare piu’ negozi e controllare di persona in che modo viene effettuata la pesatura degli oggetti (sono fin troppo frequenti le bilance truccate). Inoltre, il consumatore deve ricevere l’importo esatto per quello che ha venduto, moltiplicando il peso per la valutazione, dato che non mancano i trucchetti per abbassare il prezzo finale.

Non bisogna avere timore o vergogna di richiedere una ricevuta minuziosa dell’operazione, in cui siano presenti informazioni come il nominativo del venditore, la descrizione della merce e i soldi concordati: di evasione fiscale ce n’e’ fin troppa in questo paese per alimentarla ulteriormente. Infine, gli operatori professionali sono gli unici che hanno la professionalita’ e l’onorabilita’ giuste per valutare le monete e i lingotti d’oro.

Autore: Simone Ricci – Iljournal.it