Come si possono ridurre le bollette del gas

Come si possono ridurre le bollette del gasLe bollette del gas sono quelle che fanno tribolare maggiormente i consumatori italiani: possibile che non vi sia nessuna occasione per ridurre le tariffe e far pesare di meno un servizio tanto importante? Secondo molte associazioni dei consumatori (solo per citare qualche esempio Adusbef, Federconsumatori, Adiconsum e Unione Nazionale Consumatori), i tempi sono maturi per una inversione di rotta, anche perche’ non si puo’ dimenticare il recente lancio del mercato di bilanciamento del gas.

Questa piattaforma registra puntualmente dei prezzi che sono molto piu’ bassi rispetto a quelli che sfrutta l’Aeeg (Autorita’ per l’Energia Elettrica e il Gas). Cio’ vuol dire che non bisogna sopportare, come accaduto finora, gli accordi delle grandi multinazionali, ma acquistare alla tariffa di mercato piu’ conveniente. Un mese fa, inoltre, ci si e’ consultati per trasferire quanto prima ai consumatori i benefici relativi al prezzo.

Con l’attuale sistema di determinazione dei prezzi non si puo’ attendere nessuna sorpresa positiva, piu’ che altro bisogna dare fiducia a questa novita’ che prevede lo sviluppo e la concorrenza dei mercati all’ingrosso, molto piu’ vantaggiosi per i clienti finali. Quali potrebbero essere i vantaggi in bolletta? Si parla di una riduzione pari al 6-7%, ma solo nel caso il nuovo sistema fosse fatto partire il prossimo mese di aprile e a patto che gli altri servizi rimangano stabili nelle loro tariffe.

Il 1° aprile 2013 deve essere dunque una data spartiacque per il gas e i consumatori: le associazioni si stanno fidando ciecamente dell’authority, ma tale fiducia va confermata e meritata. Anche il minimo slittamento potrebbe essere considerato alla stregua di un “tradimento”, ora non resta che attendere pazientemente questi due mesi e mezzo.

Autore: Simone Ricci – Iljournal.it