Codacons contro F-35: ricorso al Tar per bloccare acquisto

Codacons contro F-35: ricorso al Tar per bloccare acquisto

Il Codacons chiede all’Italia di bloccare l’acquisto dei caccia F-35 e lo fa con un ricorso al Tar del Lazio. “In seguito al rilevamento di una turbina fratturata su uno dei cacciabombardieri – spiega l’Associazione – il Pentagono, come misura precauzionale, ha deciso nei giorni scorsi di sospendere tutti i voli degli F-35 per accertare le cause del problema. Cio’ nonostante, i Ministeri della Difesa, dell’Economia e dello Sviluppo economico hanno deciso di portare avanti il finanziamento del programma di investimento e sviluppo denominato Joint Strike Fighter”.

“La prosecuzione di tale programma e l’acquisto da parte dell’Amministrazione statale di 90 cacciabombardieri F-35, palesemente inidonei allo scopo per cui gli stessi sarebbero acquistati, comporterebbe un grave danno per la spesa pubblica di cui i consumatori e i contribuenti sono finanziatori – spiega il Codacons nel ricorso – Le recenti e reiterate problematiche che affliggono gli F35, costituiscono una sopravvenuta ragione di fatto a sostegno dell’urgenza di richiedere l’adozione di misure cautelari”.

Non essendo stata dimostrata ne’ la rispondenza del programma all’interesse pubblico, ne’ la sua sostenibilita’ e proporzionalita’ rispetto alle disponibilita’ di denaro pubblico, il Codacons ha chiesto al Tar di sospendere l’esecuzione dei provvedimenti relativi al finanziamento del progetto JSF, e l’apertura di una istruttoria presso il Ministero della Difesa volta a verificare formalmente la presenza di difetti negli F-35, nonche’ l’entita’ di tali anomalie.

05/03/2013 – 16:18 – Redattore: GA

Autore: GA – Helpconsumatori.it