CNH Industrial torna all’utile nel terzo trimestre 2016

Ricavi in calo per CNH Industrial nel terzo trimestre 2016. Dopo la perdita del 2015 il gruppo torna all’utile.

cnh industrialNel terzo trimestre 2016 i ricavi di CNH Industrial sono stati pari a 5,75 miliardi di dollari, in calo dell’1,7%, con utile netto di 39 milioni di dollari, rispetto alla perdita netta di 128 milioni del 2015, ed un indebitamento netto industriale pari a 2,7 miliardi di dollari.

Il risultato per azione adjusted è pari a 0,05 dollari (da 0,03).

Risultati economico-finanziari in conformità agli U.S. GAAP

L’utile netto adjusted è stato pari a 68 milioni di dollari nel terzo trimestre del 2016, con risultato diluito per azione adjusted pari a 0,05 dollari.

L’utile operativo delle attività industriali è stato pari a 248 milioni di dollari nel terzo trimestre del 2016, con un margine operativo del 4,5%; anno su anno sono stati raggiunti miglioramenti nell’utile operativo e nel margine delle Macchine per l’Agricoltura, di Powertrain e dei Veicoli Commerciali.

Nel trimestre CNH Industrial ha riacquistato, per un valore nominale pari a 450 milioni di dollari, una parte del prestito obbligazionario con cedola al 7,875% e scadenza nel 2017, e ha emesso un prestito obbligazionario del valore nominale di 600 milioni di dollari con cedola al 4,50% e scadenza nel 2023

CNH Industrial ha annunciato oggi il suo accordo per l’acquisizione delle attività agricole e di lavorazione del terreno di Kongskilde Industries al fine di espandere la propria offerta nei segmenti della preparazione del terreno, semina, fienagione e foraggio.

Confermati gli obiettivi 2016 di ricavi netti delle attività industriali tra 23 e 24 miliardi, con un margine operativo delle attività industriali tra 5,2% e 5,8%, e un indebitamento netto industriale a fine 2016 tra 2,0 e 2,3 miliardi (ovvero 1,5 e 1,8 miliardi escludendo un pagamento di 0,5 miliardi alla Commissione europea per la multa sul cartello dei camion).