Chiusura in profondo rosso, FTSE Mib -2.36%

Piazza Affari archivia la prima sessione settimanale sui minimi di giornata con gli indici azionari penalizzati dalle vendite che hanno colpito principalmente i titoli del comparto finanziario per il riaffacciarsi delle preoccupazioni sulla crisi europea. In una giornata priva di aggiornamenti dal fronte macro economico sia europeo che americano l’attenzione dei mercati si è concentrata sulle vicende finanziarie dell’euro zona ed in particolare sulla crisi del debito del Portogallo mentre si attende l’esito della prima asta dell’anno prevista mercoledì 12 gennaio. Secondo indiscrezioni, Francia e Germania, starebbero facendo pressioni affinchè il paese prenda in considerazione di accettare gli aiuti finanziari dell’Unione Europea ed Fmi che si aggirerebbero intorno agli 80 miliardi di euro.

In questo scenario l’FTSE Mib ha lasciato sul terreno il 2.36% a 20058 punti, l’All-Share ha ceduto il 2.21% a 20827 punti, il Mid Cap il 2.07% a 23530 punti, lo Star l’1.56% a 11488 punti.