Cento chili di carne di cavallo falsamente etichettata come manzo

Cento chili di carne di cavallo falsamente etichettata come manzo  Cento chili di carne di cavallo falsamente etichettata “manzo” e importata dall’Ungheria, sono stati scoperti nel Lancshire e a Liverpool. 40 Kg dei quali sono gia’ stati venduti. Lo fa sapere l’agenzia britannica di sicurezza alimentare (FSA). “la carne er importata dall’Ungheria , dalla soceita’ Hungarian Food Ltd, a Preston (capoluogo del Lancshire), ed era in vendita negli stand del mercato della citta’, cosi’ come in un negozio di Liverpool, Taste of Hungary (sapore di Ungheria), ha precisato l’Agenzia. La carne, venduta in porzioni di un chilo ed etichettata “manzo”, e’ stata scoperta dalle autorita’ locali. Il gestore del negozio di Liverpool ha precisato di aver acquistato venti sacchi di un chilo a maggio del 2012 di quello che lui credeva essere carne di manzo, e di averne portati quatto o cinque sacchi a casa sua perche’ aveva difficolta’ a venderli. “Io non sapevo niente” – ha detto- “aveva il gusto di manzo e sembrava un manzo”, ha aggiunto dicendosi scioccato per questa scoperta. “La FSA ha avvisato la Commissione europea e le autorita’ ungheresi. Le autorita’ locali stanno facendo indagini sulla carne per verificare se contiene del fenibutazone”, un antidolorifico che rende la carne di cavallo non adatta al consumo, ha precisato l’agenzia.

Autore: ADUC – Associazione diritti utenti e consumatori – Aduc.it