TendenzaMercati

Segnali Operativi su Azioni Italia, Azioni USA, Futures e Forex

CdA Eni delibera acconto dividendo 2015

Per il 2015 il dividendo è pari a 0,80 euro per azione. La remunerazione è stata definita in base a due parametri principali: cash flow operativo e payout ratio.

Sulla base dell’esame dei risultati del primo semestre 2015 e delle previsioni per l’intero esercizio, la proposta di acconto dividendo al Consiglio di Amministrazione del 17 settembre 2015 sarà di €0,40 per azione1 (€0,56 nel 2014) da mettere in pagamento a partire dal 23 settembre 2015 con stacco cedola il 21 settembre 2015.

1) Al dividendo non compete alcun credito d’imposta e, a seconda dei percettori, è soggetto a ritenuta alla fonte a titolo di imposta o concorre in misura parziale alla formazione del reddito imponibile.

La politica di remunerazione di Eni prevede un dividendo progressivo interamente cash.

Per il 2015 il dividendo è pari a €0.8 per azione. Tale livello di remunerazione è stato definito nel rispetto dei seguenti due paramenti principali:

assicurare la copertura degli investimenti e dei dividendi con il cash flow operativo:
– comprensivo del contributo delle dismissioni nel 2016 ad uno scenario di prezzi del petrolio di $60 al barile
– organicamente (senza il contributo delle dismissioni) nel 2017 ad uno scenario di prezzi del petrolio di $70 al barile

un payout ratio (percentuale di utili distribuita sotto forma di dividendi) sostenibile nel lungo termine e in linea con la crescita dell’utile societario.

STRATEGIE OPERATIVE

Segnali operativi sia al rialzo (Long) che al ribasso (Short) su azioni italiane ed americane, futures e forex

PERFORMANCE STRATEGIE

Analisi Tecnica

3M: atteso nuovo exploit rialzista

3M: atteso nuovo exploit rialzista

Chiusura settimanale non lontano dai massimi di giornata per 3M. Atteso nuovo exploit rialzista. 3M (NYSE:…

Edit Template

Copyright © 2006-2023. Tutti i diritti riservati. Powered by Royal Web Design.