Borse Europee in recupero, Spread Btp-Bund in calo

altDopo il tonfo di ieri i listini europei riprendono quota rianimati dalla possibilità che la Federal Reserve possa considerare l’ipotesi di un nuovo piano di Quantitative Easing (Q3), programma di acquisti di asset, per cercare di stimolare l’economia americana. Intanto dopo il picco a 455 punti base il differenziale di rendimento tra il Btp italiano a dieci anni e il Bund tedesco è sceso stamane a quota 436 rispetto ai 442 punti della chiusura di ieri.

Permangono comunque le tensioni sul versante greco dopo l’annuncio del primo ministro George Papandreu, di indire un referendum popolare sulle nuove misure di austerità concordate in cambio degli aiuti finanziari. In caso di voto contrario aumenterebbero i rischi di stabilità per l’area euro e di default per la Grecia.

In attesa dell’inizio del G2O Piazza Affari rimbalza con forza con l’indice guida Ftse Mib in crescita del 2,08% a 15236 punti, il dax tedesco avanza dell’1,53% a 5923 punti, il CAC 40 sale dell’1,9% a 3126 punti, l’Ibex 35 registra alla borsa di Madrid un rialzo dell’1,14% a 8677 punti.