Borsa: Milano chiude in forte calo. Ko le banche. Vola lo spread

Milano in picchiata e spread in forte ascesa. E’ questo il prezzo che dobbiamo pagare per le annunciate dimissioni di Mario Monti e il clima di incertezza politica.

I mercati quindi tornano a non fidarsi dell’Italia e temono che con l’addio prematuro di Monti ed il probabile impedimento dell’esecutivo di portare a termine diverse riforme gia’ annunciate, l’Italia si allontani dal tracciato segnato dall’Unione europea.

Chiusura dunque in netto ribasso per la Borsa di Milano, che si ferma sopra i minimi di giornata ma conserva la maglia nera in Europa: l’indice Ftse Mib cede sul finale il 2,2% a 15.354 punti, appesantito dai forti cali registrati nel comparto bancario in scia all’impennata dello spread Btp-Bund.

In lieve rialzo il Dax di Francoforte, che sale dello 0,17% a 7.530,92 punti,l’Ftse 100 di Londra, che cresce dello 0,1% a 5.920,05 punti, e il Cac 40 di Parigi, che segna +0,18% a 3.612,10 punti. Negativa Madrid, piu’ esposta alla crisi del debito: l’Ibex perde lo 0,56% a 7.804,4 punti .

Vola lo spread: il differenziale tra Btp e Bund tedeschi a 10 anni sale a quota 350 punti (323 alla chiusura di venerdi’) con il rendimento dei titoli italiani che sale al 4,7% dal 4,52% del fine settimana.

E di conseguenza, aumenta il rischio debito dell’Italia misurato dai credit default swaps (cds): sugli schermi Bloomberg, i cds sono saliti di 31 punti base a quota 284 punti.

In sostanza aumenta il prezzo delle assicurazioni contro il fallimento dell’Italia.

KO LE BANCHE

Le banche sono tornate ad essere il principale bersaglio delle vendite: Popolare di Milano ha ceduto il 5,61% a 0,386 euro, Monte dei Paschi il 5,85% a 0,193 euro, Banco Popolare il 5,69% a 1,077 euro, Unicredit il 5,15% a 3,46 euro, Intesa SanPaolo il 5,15% a 1,216 euro, Ubi Banca il 4,49% a 2,938 euro.

Male anche gli altri titoli del comparto finanziario: Mediolanum ha lasciato sul parterre il 5,98% a 3,43 euro, mentre Generali ha perso il 3% a 12,60 euro.

In deciso ribasso anche Telecom Italia (-3,26% a 0,683 euro).

Stmicroelectronics ha invece svettato sul Ftse Mib con un balzo del 4,23% a 5,205 euro festeggiando la decisione di lasciare la joint venture St-Ericsson.

Ben comprata Mediaset (+2,05% a 1,391 euro).

10 / 12 / 2012

Borsa

Scrivi il tuo commento sulla pagina ‘Borsa: Milano chiude in forte calo. Ko le banche. Vola lo spread ‘

Borsa Soldi Economia   Autore: redazione – Finanzautile.org