Bonus Gas: requisiti e domanda

Il Bonus Gas e’ una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose.

Hanno diritto a usufruire dell’agevolazione quei clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale (e non per il gas in bombola o per il GPL).

CHI HA DIRITTO

Il bonus puo’ essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE:

non superiore a 7.500 euronon superiore a 20.000 euro per le famiglie numerose (con piu’ di 3 figli a carico)

QUANTO VALE

Il bonus e’ determinato ogni anno dall’Autorita’ per consentire un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale (al netto delle imposte). Il valore del bonus sara’ differenziato:

per tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda; solo riscaldamento; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento insieme)per numero di persone residenti nella stessa abitazioneper zona climatica di residenza (in modo da tenere conto delle specifiche esigenze di riscaldamento delle diverse localita’)

COME RICHIEDERE IL BONUS

Per fare domanda occorre compilare gli appositi moduli e consegnarli al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune (ad esempio i Centri di Assistenza Fiscale CAF).

I moduli sono reperibili sia presso i Comuni, sia sui siti internet dell’Autorita’ per l’energia o del Ministero dello Sviluppo Economico sia sul sito Anci.

02 / 03 / 2013

Energia

Scrivi il tuo commento sulla pagina ‘Bonus Gas: requisiti e domanda ‘

Energia Economia SoldiAutore: redazione – Finanzautile.org