Autorita’ Energia: gestori caricano -illegalmente- Robin tax su utenti?

Secondo l’Autorita’ per l’Energia (AEEG)199 operatori (105 attivi nel settore elettrico e 94 in quello petrolifero) mostrano “una variazione positiva del margine di contribuzione semestrale riconducibile, almeno in parte, alla dinamica dei prezzi”: il sospetto che, a seguito dell’introduzione nel giugno 2008 dell’addizionale Ires per le imprese energetiche, gli operatori abbiano provato ad ammortizzare gli effetti della nuova imposta aumentando il differenziale tra i prezzi d’acquisto e quelli di vendita. Infrangendo il cosiddetto “divieto di traslazione”, su cui l’Autorita’ e’ chiamata a vigilare. L’attenzione dell’AEEG si e’ concentrata su coloro che «presentano una variazione positiva del margine di contribuzione anche a livello annuale e su quelli, pur considerando le componenti economiche di periodo legate all’efficienza interna, mostrano una variazione residuale del margine sia a livello semestrale che annuale”.

Qui la relazione dell’AEEG

Autore: ADUC – Associazione diritti utenti e consumatori – Aduc.it