Auto incentivi 2013: requisiti e sconti

Partono le agevolazioni per l’acquisto di nuove auto a basse emissioni: i fondi sono operativi nel triennio 2013-2015, con uno stanziamento globale di 120 milioni di euro.

Sono ammessi alle agevolazioni i veicoli pubblici o privati, a basse emissioni complessive (che utilizzano cioe’ combustibili alternativi come l’idrogeno, i biocombustibili, il metano e il biometano, il GPL e l’energia elettrica ed emettono meno di 120 g/km di CO2), acquistati e immatricolati dal 2013 (a partire dall’apertura della piattaforma di prenotazione, accessibile da questo sito) al 31 dicembre 2015, per uso di terzi come taxi, noleggio con conducente, car-sharing, noleggio a breve termine, servizi di linea, logistica, ecc.

Sono infine ammessi i veicoli che utilizzano combustibili alternativi come l’idrogeno, i biocombustibili, il metano e il biometano, il GPL e l’energia elettrica che producono emissioni di CO2 non superiori a 95 g/km acquistati da parte di tutte le categorie di acquirenti.

I veicoli considerati ammissibili possono appartenere a diverse categorie: automobili, veicoli commerciali, ciclomotori, motoveicoli, quadricicli (categorie M1, N1, L1, L2, L3, L4, L5, L6e, L7e del codice della strada).

Per massimizzare l’efficienza della misura dal punto di vista ambientale, la maggior parte delle risorse disponibili e’ subordinata alla rottamazione di un veicolo piu’ vecchio di dieci anni. Fanno eccezione solo i fondi destinati ai veicoli con emissioni non superiori a 95 g/km (essenzialmente elettrici e ibridi) che sono aperti a tutte le categorie di acquirenti, inclusi i privati cittadini, vista la minore diffusione di questi veicoli.

CONTRIBUTO

Per i veicoli acquistati nel 2013 e nel 2014:

il contributo e’ pari, per tutti i veicoli ammissibili, al 20% del costo (prima delle imposte), risultante dal contratto di acquisto, con un tetto massimo di:

– 5.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 50 g/km

– 4.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 95 g/km

– 2.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km.

Per i veicoli acquistati nel 2015

il contributo e’ pari, per tutti i veicoli ammissibili, al 15% del costo (prima delle imposte), risultante dal contratto di acquisto, con un tetto massimo di:

– 3.500€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 50 g/km

– 3.000€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 95 g/km

– 1.800€ per i veicoli con emissioni di CO2 non superiori a 120 g/km.

Condizioni e modalita’ di accesso

Il contributo puo’ essere erogato solo per veicoli nuovi (NON precedentemente immatricolati).

Per poter accedere alle risorse riservate ai soli casi in cui sia prevista la contestuale rottamazione di un veicolo obsoleto (accessibili solo ai veicoli per uso di terzi o utilizzati esclusivamente come beni strumentali nell’esercizio di imprese, cfr. sopra) per ottenere l’incentivo e’ necessario che:

venga contestualmente rottamato un veicolo della stessa tipologia di quello acquistato (per esempio ciclomotore con ciclomotore, motociclo con motociclo, auto con auto, veicolo commerciale con veicolo commerciale, ecc.)il veicolo rottamato sia piu’ vecchio di dieci anniil veicolo rottamato sia gia’ di proprieta’, da almeno 12 mesi prima del nuovo acquisto, del soggetto acquirente o di un suo familiare convivente alla data di acquisto o, nel caso di locazione finanziaria del veicolo nuovo, che sia intestato da almeno 12 mesi al soggetto utilizzatore del veicolo o ad un familiare convivente.

19 / 02 / 2013

Auto

Scrivi il tuo commento sulla pagina ‘Auto incentivi 2013: requisiti e sconti ‘

Auto Economia Soldi   Autore: redazione – Finanzautile.org