Atlantia: accordo per il pedaggiamento satellitare

altAttraverso la società di progetto interamente controllata Ecomouv SAS, Autostrade per l’Italia ha sottoscritto con il Ministero francese dell’Ecologia, dello
Sviluppo Sostenibile, dei Trasporti e dell’Edilizia Popolare (MEDDTL) il contratto di partenariato per la realizzazione e la gestione di un sistema di pedaggiamento satellitare obbligatorio per i mezzi pesanti superiori alle 3,5 tonnellate in transito su una parte della rete stradale nazionale di circa 15.000 chilometri (Eco Taxe Poids Lourds) e l’insieme della documentazione di finanziamento e di progetto.

Il progetto verrà realizzato e gestito dalla società Ecomouv SAS il cui capitale sociale sarà aperto attraverso un aumento di capitale riservato alla partecipazione dei partner francesi Thalés (11%), SNCF (10%), SFR (6%) e Steria (3%); all’esito dell’aumento di capitale riservato, Autostrade per l’Italia deterrà in Ecomouv SAS una partecipazione pari al 70% del capitale sociale della stessa.

Il contratto ha una durata di tredici anni e 3 mesi e un valore di 2,8 miliardi di euro in termini di introiti complessivi attesi. In dettaglio è prevista una fase iniziale di progettazione e costruzione di ventuno mesi ed una fase di gestione e manutenzione di undici anni e mezzo.

Il pool di banche composto da Banca IMI, Deutsche Bank, Mediobanca, Unicredit, e Credit Agricole-Corporate Investment Bank ha già garantito la copertura dei fabbisogni finanziari del progetto.