Al via il governo Monti, +0,79%

altChiusura in discreto rialzo per i listini della Borsa di Milano nel giorno in cui il premier incaricato Mario Monti ha sciolto la riserva e formato il nuovo governo con 17 ministeri di cui 12 con portafoglio. Segnali positivi sono giunti dall’Unione europea anche se saranno necessarie ulteriori misure per uscire da una crisi definita da più parti di tipo sistemico.

Sul mercato obbligazionario lo spread tra il Btp decennale italiano ed il Bund tedesco dopo essersi spinto fino in area 552 si è poi attestato a quota 518 punti base con il rendimento sceso sotto il 7%.

La sessione infrasettimanale si è così conclusa con l’Ftse Mib in crescita dello 0,79% a 15419 punti, l’Ftse All Share ha guadagnato lo 0,77% a 16203 punti, l’Ftse Mid Cap è avanzato dello 0,58% a 18572 punti, l’Ftse STAR ha registrato un moderato progresso dello 0,18% a 9633 punti.